tennis

Australian Open: oltre 2,5 milioni di euro in palio per i vincitori del primo Slam dell’anno

Il montepremi complessivo del torneo aussie è di 71 milioni di dollari australiani, pari a oltre 44 milioni di euro con un incremento del 13,6% rispetto a un anno fa

di Tiziana Pikler

default onloading pic
(Epa)

Il montepremi complessivo del torneo aussie è di 71 milioni di dollari australiani, pari a oltre 44 milioni di euro con un incremento del 13,6% rispetto a un anno fa


2' di lettura

Tutti contro Novak Djokovic. Il primo torneo del Grande Slam della stagione si avvia alle battute conclusive. Il serbo, battuto lo svizzero Roger Federer in semifinale in tre set (7-6 6-4 6-3 il punteggio), si è qualificato per l’ottava finale agli Australian Open, la 26esima per lui a livello Slam. Djokovic, quando è arrivato al match clou, ha sempre vinto sul cemento aussie dove ha collezionato sette dei suoi 16 trionfi major. In finale troverà il vincente della seconda semifinale, quella tra l’austriaco Dominic Thiem (che ha sconfitto lo spagnolo Rafael Nadal nei quarti) e il tedesco Alexander Zverev.

Ranking mondiale
In caso di vittoria del titolo, Djokovic lunedì prossimo scalzerebbe Nadal dalla vetta del ranking mondiale, avvicinando lo spagnolo fermo a 19 e Federer in vetta a 20 nella speciale classifica di Slam vinti in carriera. La finale femminile, invece, vedrà di fronte la statunitense Sofia Kenin e la spagnola Garbine Muguruza.

Il prize money
Il montepremi complessivo del torneo aussie è di 71 milioni di dollari australiani, pari a oltre 44 milioni di euro con un incremento del 13,6% rispetto a un anno fa. 4,12 milioni di dollari (oltre 2,5 milioni di euro) andranno ai vincitori del singolare maschile e femminile con un incremento inferiore allo 0,5% rispetto al 2019. L’assegno da 90.000 dollari per gli sconfitti al primo turno ha invece visto un aumento del 20%, un incremento del 33% è stato dedicato a chi è stato eliminato all'esordio nelle qualificazioni (20.000 dollari).

Pericolo scongiurato

Superato il pericolo dell’aria malsana derivante dagli incendi che alla vigilia del torneo hanno flagellato l’Australia, a tirare un sospiro di sollievo è stata la società Lloyds e Hiscox con la quale Tennis Australia ha stipulato, prima della scorsa edizione, una polizza assicurativa per la quale gli organizzatori avrebbero ricevuto un assegno di oltre 100 milioni di dollari nel caso di annullamento della manifestazione, a fronte di un pagamento annuo di circa due milioni. Non solo. Tennis Australia per tutelare il torneo, che quest’anno dovrebbe arrivare a generare circa 400 milioni di dollari, ha costituito nel suo bilancio un fondo di riserva del valore di 80 milioni di dollari come forma di “autoassicurazione”.

Spazio agli Esports
Nel weekend conclusivo del torneo si disputerà anche la seconda edizione del Fortnite Summer Smash con un Charity ProAm da 100.000 dollari il sabato e il torneo da 400.000 dollari la domenica. Lo scorso anno, alla ProAm ha partecipato anche il tennista Nick Kyrgios, mentre uno dei migliori giocatori australiani, Jesse, ha vinto il premio principale, guadagnando oltre 100.000 dollari davanti al pubblico della Margaret Court Arena in un evento che ha generato 11,3 milioni di visualizzazioni su YouTube.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti