Perquisite Cancelleria e sede Ovp

Austria, Kurz indagato per favoreggiamento della corruzione

Lo scrivono i quotidiani Die Presse e Der Standard sui loro portali news. Oltre a Kurz, risulterebbero indagati anche suoi stretti collaboratori di partito

Austria, Kurz indagato per falso davanti commissione Ibiza-gate

2' di lettura

Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz è indagato per «favoreggiamento della corruzione». Lo scrivono i quotidiani Die Presse e Der Standard sui loro portali news. Oltre a Kurz, risulterebbero indagati anche stretti collaboratori del leader del partito popolare Ovp, soprattutto dello staff stampa.

Nel mirino pagamenti per sondaggi e annunci

L’inchiesta riguarda sondaggi pubblicati dal quotidiano “Oesterreich” e della tv privata “oe24”, entrambi di proprietà della famiglia Fellner. Questi sondaggi sarebbero stati pagati dal ministero delle finanze, ma «esclusivamente per scopi partitici». Gli inquirenti vogliono anche vedere chiaro su 1,3 milioni di euro di annunci sui media dei Fellner.

Loading...

Perquisite Cancelleria e sede Ovp

Questa mattina sono state condotte perquisizioni a Vienna, in Cancelleria e nella sede dell’Oevp, il partito del cancelliere Sebastian Kurz. L’interesse degli inquirenti, riferiscono i media, era rivolto soprattutto a documenti e supporti informatici di «stretti collaboratori» di Kurz.

Da alcuni giorni diversi media ipotizzavano come imminenti le perquisizioni che non riguarderebbero però la già nota inchiesta sulle nomine della Casino Austria, ma appunto una campagna di annunci sul quotidiano ’Oesterreich’. Secondo Die Presse, l’inchiesta riguarderebbe anche l’ex ministra Sophie Karmasin e gli editori di «Oesterreich», Helmuth e Wolfgang Fellner.

La nota dell’Ovp

In una nota, l’Ovp ha affermato che «dopo le false accuse che sono già state mosse contro Sebastian Kurz e altri, e che si sono rivelate tutte infondate, ora si stanno costruendo ulteriori accuse su vicende che risalgono in parte a cinque anni fa. Si procede sempre con lo stesso obiettivo e sistema: danneggiare massicciamente il Partito popolare e Sebastian Kurz».

Il partito di opposizione Spo accusa l’Ovp di aver tentato con tutti i mezzi di «mettere un freno alla magistratura».

Procura anti-corruzione conferma inchiesta su Kurz

La procura anti-corruzione di Vienna ha confermato l’inchiesta sul cancelliere Sebastian Kurz e anche su altre nove persone e tre «soggetti» per le ipotesi di reato di peculato, concussione e corruzione. In mattinata sono state effettuate numerose perquisizioni, anche in due ministeri. Il nuovo filone è partito dall’inchiesta su alcune nomine di Casinos Austria. «Almeno tra il 2016 e il 2018” fondi pubblici del ministero delle Finanze sarebbero stati destinati “esclusivamente a scopi partitici», secondo gli inquirenti. Due dei tre «soggetti», secondo Apa, sono l’Oevp, partito di Kurz, e il gruppo editoriale del tabloid Oesterreich.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti