ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùMade in Italy

Authentico, basta una foto per scoprire il cibo falso italiano

Ha ormai 10mila download la app che consente di riconoscere il prodotto tipico vero smascherando fake e contraffazioni, dal Parmesan alla Pasta Shuta fino alle imitazioni più sofisticate

di Natascia Ronchetti

(ANSA )

2' di lettura

Il più conosciuto è probabilmente il Parmesan. Brutta copia del nostro Parmigiano Reggiano, trionfa sulle tavole dei nordamericani. Poi ci sono l'European Mozzarella Cheese, con una confezione che riprende alcuni simboli dell'Italia, come la Torre di Pisa e le calle veneziane, la Mortadela (con una sola elle), i pomodori pelati La Fede, in una lattina che evoca il “natural italian style”, la Pasta Schuta, che va forte in Germania. Ma questi sono solo alcuni esempi. Perché in giro per il mondo le imitazioni delle eccellenze alimentari italiane, nel solco dell'italian sounding, sarebbero circa 4 mila.

Queste almeno sono le copie scovate da Authentico, startup di Napoli che opera nel settore agroalimentare. Tutte sono confluite in una grande database realizzato grazie alle segnalazioni dei consumatori in vari angoli del globo, dagli Stati Uniti alla Germania, dalla Francia alla Spagna. Questo grazie a una app che, inquadrando il codice a barre di un prodotto, segnala subito all'acquirente se si tratta di un fake oppure no. E nel caso sullo scaffale si sia individuato un alimento tarocco, permette di scattare una foto per inviarla al database, con le indicazioni su categoria merceologica, marca, luogo in cui è venduto.

Loading...

«La app è pensata per aiutare chi ama i prodotti italiani a riconoscerne subito l'autenticità – dice Giuseppe Coletti, uno dei tre fondatori della giovane azienda campana -. Un modo per combattere le imitazioni e le contraffazioni delle nostre eccellenze alimentari che parte dal basso, vale a dire da chi fa le scelte d'acquisto». In quattro anni la app, con 10 mila download, ha consentito di alimentare il database con immagini e indicazioni provenienti da tutto il mondo, in particolare da Stati Uniti, Regno Unito, Spagna e Germania.

E proprio dagli Usa e dalla Germania arrivano il maggior numero di segnalazioni. «I prodotti più imitati sono i formaggi – prosegue Coletti -. Seguono, nell'ordine, l'olio extravergine di oliva e la pasta. Il mercato tedesco, in particolare, è foraggiato dai Paesi dell'Est Europa, grandi produttori di alimenti italian sounding. Il cibo italiano è molto amato e molto copiato. L'Italia, con oltre 5.500 specialità alimentari e più di 850 prodotti Dop e Igp, ha il record mondiale. Ma è proprio la vastità di questo patrimonio a renderne difficile la conoscenza e la tutela dalle contraffazioni».

Authentico, nata nel 2017, affianca le aziende dell'agroalimentare per garantire la massima trasparenza, con la tracciabilità della filiera, dal campo alla tavola, attraverso la piattaforma blockchain. Grazie a questa tecnologia, attraverso il QR code stampato sulla confezione, possono raccontare al consumatore la storia di ogni prodotto, percorrendo a ritroso il percorso di produzione. Una soluzione che è già stata adottata da una quarantina di imprese del settore.

Con l'applicazione i consumatori possono anche accedere, in presenza di un prodotto autentico, anche alle ricette italiane più famose (ne sono state individuate cinque per ogni regione) e all'elenco dei ristoranti italiani all'estero (ne sono stati selezionati 4.500) che propongono la vera cucina made in Italy. «Perché una delle idee alla base della nostra attività – spiega Coletti – è quella di veicolare nel mondo la corretta informazione sulle eccellenze alimentari italiane e sulla nostra tradizione enogastronomica».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti