Auto 2020, ecco le novità in arrivo

6/11Auto

Auto 2020 / Toyota Yaris

default onloading pic

La Toyota Yaris arriva alla quarta generazione e lo fa con un lungo elenco di novità, a partire da un design che segue il nuovo corso stilistico del marchio fino all'inedita motorizzazione 3 cilindri ibrida. A 20 anni di distanza dal debutto della prima serie, e oltre 4 milioni di unità vendute in Europa di cui 500.000 ibride, la nuova Yaris arriverà in concessionaria il prossimo giugno. In controtendenza rispetto alle concorrenti, la quarta serie della compatta nipponica è leggermente più corta rispetto al modello che sostituisce e aumenta lo spazio a bordo grazie all'utilizzo della nuova piattaforma Toyota New Global Architecture (Tnga-B). La nuova Yaris continuerà ad essere prodotta in Europa, dopo un investimento di oltre 300 milioni di Euro per la Toyota Motor Manufacturing France, che consentirà all'impianto di costruire vetture basate sulla piattaforma GA-B. Salendo a bordo della nuova Toyota Yaris si notano interni “cresciuti” nei contenuti rispetto al passato, partendo dal Toyota Touch Screen centrale, dal display multi-informazioni sul quadro strumenti e l'Head Up Display a colori da 10 pollici. Il sistema di infotainment è finalmente compatibile con Apple CarPlay e Android Auto. Alla voce qualità la plancia rivestita con materiale soft-touch e nuovi pannelli porta.
Promossa anche l'abitabilità, più che buona per quattro adulti. La piattaforma GA-B permette di posizionare il sedile del guidatore più in basso, verso la parte centrale della vettura (+60 mm rispetto alla versione attuale), consentendo un sensibile abbassamento del baricentro. Una scelta che ha creato inoltre una posizione di guida migliorata, dotata di maggiore ergonomia e possibilità di regolazione. Il volante è stato posizionato più vicino al conducente, con la possibilità di regolarne l'inclinazione incrementata di 6 gradi. L'elenco di novità sulla nuova Toyota Yaris ibrida arriva anche da sotto il cofano, dove batte il motore Dynamic Force 1.5L benzina con 3 cilindri e ciclo Atkinson con fasatura variabile delle valvole. Il powertrain prevede inoltre un modulo di bilanciamento che aiuta a ridurre il rumore e le vibrazioni prodotti dal motore. Il motore è progettato per ottimizzare il rendimento termico, che raggiunge il valore del 40%, addirittura più alto rispetto ai diesel convenzionali, per un miglioramento di oltre il 20% in termini di consumi ed emissioni di anidride carbonica.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti