Il click day

Auto elettriche, ecobonus di 65 milioni esaurito in meno di due giorni

Possibile prenotare gli incentivi per l’acquisto di veicoli a basse emissioni sulla piattaforma ecobonus.mise.gov.it . Il decreto fiscale ha rifinanziato per il 2021 il fondo automotive con ulteriori 100 milioni di euro.

Articolo aggiornato il 28 ottobre alle 14.30

2' di lettura

Dalle 10 di mercoledì 27 ottobre hanno riaperto le prenotazioni per l’ecobonus, gli incentivi per l’acquisto di veicoli a basse emissioni. E quelli per la fascia delle auto elettriche e plug-in sono già finiti. Il Mise ha spiegato che per i concessionari è possibile prenotare sulla piattaforma ecobonus.mise.gov.it, dopo che è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il Decreto fiscale che ha rifinanziato per il 2021 il fondo automotive con ulteriori 100 milioni di euro.

Risorse ripartite in quattro capitoli

Le nuove risorse vengono ripartite in quattro capitoli. All’acquisto di veicoli con emissioni comprese tra 0-60 g/km CO2 - elettriche pure e plug-in - vengono destinati 65 milioni. Il plafond è andato letteralmente a ruba: nella serata di mercoledì ne erano rimasti poco più di 20 milioni e nel primo pomeriggio di giovedì 28 ottobre si è esaurito del tutto. La corsa all’accaparramento riguarda con ogni probabilità soprattutto i concessionari che secondo fonti qualificate hanno prenotato circa metà degli sconti cercando di assicurarsi gli sconti in una periodo in cui devono fare i conti con la carenza di modelli da vendere a causa della scarsità globale di chip.

Loading...

Il contributo è riconosciuto anche per gli acquisti in leasing e si differenzia a seconda della fascia di emissioni (0-20 o 21-60) e per la presenza di un veicolo da rottamare. In particolare, per i veicoli elettrici con emissioni comprese tra 0-20 g/km è riconosciuto un contributo fino 6.000 euro con rottamazione e 4.000 senza rottamazione, mentre per i veicoli ibridi con emissioni comprese tra 21-60 g/km è riconosciuto un contributo fino a 2.500 euro con rottamazione e 1.500 euro senza rottamazione.

Venti milioni per veicoli commerciali

Ci sono poi 20 milioni per l’acquisto di veicoli commerciali e speciali, di cui 15 milioni esclusivamente per i veicoli elettrici. Il contributo è riconosciuto fino a un massimo di 8.000 euro e si differenzia in base alla “Massa Totale a Terra - MTT” e all’alimentazione.

Le ulteriori risorse

Ulteriori 10 milioni sono invece per gli incentivi ad acquistare, esclusivamente con rottamazione, i veicoli con emissioni comprese tra 61-135 g/km CO2. È riconosciuto un contributo di 1.500 euro. Infine ci sono 5 milioni per l’acquisto di veicoli di categoria M1 usati, di classe Euro non inferiore a 6 ed emissioni fino a 160 g/km di CO2. È riconosciuto un contributo fino 2.000 euro, calcolato in base alla fascia di emissione. Per usufruire del contributo è necessario rottamare una vettura immatricolata prima del gennaio 2011, o che abbia raggiunto i dieci anni nel periodo in cui viene richiesto l’ecobonus.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti