nuovo bando gara

Auto blu, nuova spesa per 168 milioni. Di Maio: «Pronti a bloccare tutto»

Di Maio al Sole 24 Ore: “I risparmi della spending review al taglio del cuneo”


2' di lettura

La Pubblica amministrazione rinnova il proprio parco-auto. Un argomento ad alta sensibilità politica che immancabilmente accende la polemica con Luigi Di Maio che si dice a bloccare tutto. La novità in arrivo è l’acquisto di 380 vetture blindate (le cosiddette auto blu) attraverso il bando di gara Consip da 48.550.350 euro scaduto lo scorso 28 gennaio. Nel dettaglio si tratta di tre lotti: il primo per 140 berline tre volumi (15,4 milioni), il secondo per 80 vetture a cinque porte (9,6 milioni) e il terzo per 160 fuoristrada 160 (23,550 milioni). Il bando era stato pubblicato lo scorso ottobre e dovrebbe concludersi dopo un anno: quindi le auto arriveranno dopo l’estate.

GUARDA IL VIDEO / Di Maio al Sole 24 Ore: “I risparmi della spending review al taglio del cuneo”

Loading...

Auto grigie
C’è poi un secondo bando che riguarda le vetture in dotazione alla Pa. Sono sette lotti per un valore complessivo di 120,3 milioni di euro che serviranno per noleggiare (per 18 mesi con possibilità di proroga per ulteriori 12 mesi) 7.900 vetture. Di queste 1.500 saranno destinate alle forze di polizia (costo 32.979.828 euro). Il bando è scaduto lo scorso 25 marzo e ci vorrà un anno perché la procedura possa dirsi completata. Tra auto “blu” e “grigie” il totale ammonta perciò a 8.280 vetture per un totale di 168 milioni.


Di Maio: «Pronti» a bloccare tutto
Il vicepremier e capo politico del Movimento 5 Stelle annuncia però una verifica e si dice pronto pronto a bloccare «tutta sta roba qui». «Il nostro obiettivo - dice - è ridurre il numero di auto blu. Abbiamo iniziato con delle direttive che abbiamo fatto sulle scorte e lo faremo sempre di più anche con le auto usate sia per le scorte che per le auto di servizio. Su questo continueremo ad andare avanti avanti sia sulla riduzione delle auto blu che sull’utilizzo di una serie di privilegi»

Opposizione all’attacco
La polemiche politica si accende subito: «La legislatura - attacca Anna Maria Bernini, capogruppo di Forza Italia al Senato - era iniziata col neopresidente della Camera Fico che andava al lavoro in autobus accompagnato da una maxi-scorta, emblema grottesco della demagogia al potere. Ora, però, si passa da un eccesso all’altro, visto che - col Paese in recessione - il governo a maggioranza grillina ha deciso di rinnovare il parco macchine della pubblica amministrazione dotandosi di 7.900 auto grigie e di 380 auto blu per un costo complessivo di circa 170 milioni di euro». «Abbuffata - conclude Bernini - che sarà sicuramente necessaria, ma che stride in modo evidente con tutta la narrazione grillina». Dal Pd arrivano le parole del vicecapogruppo del Senato, Simona Malpezzi: «Di Maio dice di battersi contro i privilegi e compra 9mila auto blu. Di Maio e Conte dicono che questo è il governo del popolo ma in realtà paga il popolo».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti