ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùRicerca e sviluppo

Auto cinesi, GAC sbarca in Italia: a Milano il centro del design europeo

Guangzhou Automobile Group sceglie il capoluogo lombardo per la per la sede del suo design center europeo.

di Silvia Baruffaldi

2' di lettura

È Milano, con la sua forte identità culturale e creativa, la città prescelta dal Gruppo Gac (Guangzhou Automobile Group ) per la sede del suo design center europeo. Il suo nome è forse meno noto rispetto ad altri costruttori cinesi, ma con i suoi due milioni di veicoli l'anno Gac è uno dei produttori di auto in più rapida crescita della Cina.
L'Europa gioca naturalmente un ruolo chiave nei suoi piani di espansione e il design sarà tra i fattori determinanti per affermarsi anche nel vecchio continente. Per questo è stato inaugurato oggi Gac R&D Center Europe, spazio creativo nel design district milanese di via Tortona, in quello che fu lo studio del fotografo Giovanni Gastel, scomparso di recente. Il nuovo centro stile lavorerà in sinergia con il design center dell'head quarter di Guangzhou (diretto da Fan Zhang, Vice President of GAC R&D Center e capo di tutto il design del gruppo) e gli studi Gac di Los Angeles e Shangai aperti nel 2018.

A dirigere il team di Milano, 25 persone tra cui una quindicina di designer, è il francese Stephane Janin, forte di una lunga esperienza nel gruppo Renault. Si occuperanno di progettazione, experience design e di visual brand: un gruppo eterogeneo di talenti “made in Italy” insieme a designer, modellatori e progettisti che arriveranno dagli altri studi Gac della Cina e degli Stati Uniti. Milano è stata scelta tra una nutrita rosa di città europee proprio perché fortemente attrattiva per i creativi, riconosciuta come capitale della moda, del design di prodotto e dell'arredamento.
In occasione dell'inaugurazione è stata svelata la prima creazione dello studio di Milano, la concept ““Car Culture Series #1”, barchetta dalle forme minimaliste e omaggio alla tradizione italiana sportiva della barchetta, pensata ovviamente per una propulsione elettrica. Il numero 1 sta ad indicare che si tratta solo di un primo passo, sentiremo spesso parlare dello studio di Milano, assicurano da Gac.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti