I DATI JATO

Auto, ecco i numeri in Europa: boom di elettriche ed ibride. Vw ID.3 è la e-car più venduta

Il modello a batteria del brand tedesco centra da subito la prima posizione nelle vendite nel decimo mese dell'anno secondo l'analisi mensile dell'istituto di ricerca Jato Dynamic.

di Corrado Canali

default onloading pic

Il modello a batteria del brand tedesco centra da subito la prima posizione nelle vendite nel decimo mese dell'anno secondo l'analisi mensile dell'istituto di ricerca Jato Dynamic.


5' di lettura

La pandemia continua ad influenzare il mercato in Europa delle auto di nuova immatricolazione. Con un calo complessivo dall'inizio dell'anno del 27% pari 9,7 milioni di unità. Ad ottobre le immatricolazioni tolti sono diminuite del 7,0% pari a 1.127.624 unità, scendendo allo stesso livello registrato nell'ottobre del 2018 e riflettendo il significativo impatto causato dalla seconda ondata di pandemia. Tuttavia, il calo delle immatricolazioni registrato ad ottobre è il secondo più contenuto nel 2020 a dimostrazione che ci sono ancora buoni motivi per pensare positivo.

Numeri da record per le vendite elettriche pure e ibride
Nonostante il covid-19 o forse grazie proprio alla pandemia le vendite di veicoli elettrificati (EV) continuano a invertire la tendenza negativa. In effetti, i veicoli elettrici, inclusi i veicoli elettrici puri (BEV), gli ibridi plug-in (PHEV), gli ibridi puri (HEV) e i mild ibridi hanno ottenuto risultati estremamente positivi. Tanto che in ottobre i veicoli elettrificati hanno fatto registrato un complessivo di 302.587 unità vendute ottenendo il 26,8% di quota sul mercato. Inoltre per il secondo mese consecutivo i veicoli elettrificati hanno superato le auto diesel che hanno registrato quota di mercato in calo del 26,3%.

Loading...

Fiat Panda, 500 e Ford Puma sono le ibride più in crescita
Rispetto allo stesso mese di ottobre dell'anno scorso, i veicoli elettricificati hanno registrato una crescita del + 153%, in parte dovuta al successo e alla popolarità delle auto mild hybrid che sono, infatti, diventati il veicolo preferito non solo dalle case automobilistiche, ma anche dai consumatori alla ricerca di auto più ecologiche con un prezzo più accessibile rispetto a quello offerto dai veicoli elettrici e ibridi. A ottobre i mild hybrid hanno rappresentato quasi un terzo (32%) delle immatricolazioni di auto elettrificate, con una richiesta in aumento del 427% grazie alle Fiat Panda e 500 e alla Ford Puma.

In testa alle vendite di plug-in la Mercedes Classe A
Le vetture elettrificate più vendute in Europa ad ottobre sono sempre le versioni le mild hybrid e le full hybrid seguite a distanza dalla plug-in hybrid che ormai sono sempre più incalzate da vicino da quelle full electric. Le prime tre vetture mild hybrid più vendute ad ottobre sono state la Toyota Yaris con un totale di 13.338 unità, seguita dall'altra Toyota Corolla con in tutto 9.728 unità e dalla Fiat Panda con un totale di 9.611 unità. Passando alle plug-in in testa alla vendite in ottobre c'è la Mercedes Classe A con 4.209 unità seguita dalla Volvo XC40 cin 3.728 unità e dalla Volkswagen Passat con 3.606 unità.

Oltre 71 mila elettriche vendute in ottobre: la Vw ID.3 in testa
Le elettriche pure (BEV) hanno registrato un aumento su base annua addirittura del 197%, con 71.800 unità vendute nel solo mesi di ottobre. La crescita è stata trainata dai nuovi lanci in arrivo, fra cui la Volkswagen ID.3 che ha registrato un totale di 10.590 unità vendute. Diventando così l'auto elettrica più venduta in Europa e collocandosi al 29° posto nella classifica generale delle vendite. Il successo della VW ID.3 lo deve in gran parte per le notevoli richieste da parte di aziende e dalle flotte: più della metà delle immatricolazioni totali sono provenute, infatti, da acquirenti di queste aree di mercato.

In testa alla vendite di auto ibride c'la Toyota Yaris
Dopo aver di fatto raggiunto o quasi le vendite di modelli plug-in hybrid, la 100% elettriche puntano le hybris e le mild hybrid. La top ten delle elettriche più vendute in ottobre vede come detto in precedenza in testa la prima Volkswagen a batteria, la ID.3 con 10.475 unità, seguita dalla Renault Zoe con 9,778 unità, dalla Hyundai Kona con 5.261 unità, dalla Kia Niro con 3.858 unità, dalla Peugeot 208 con 3.757 unità, dalla Smart ForTwo con 2.829 unità, dalla Bmw i3 con 2.744 unità, dalla Opel Corsa con 2.616 unità, dalla Mini Cooper SE con 2.432 unità e dalla Nissan Leaf con 2.247 vendite in ottobre

In forte calo le vendite della Tesla Model 3: solo 853
Fuori dalla top ten sia in Europa che in Italia. Per la vettura la Tesla Model 3 che fino al mese di settembre era in testa alla vendite di modelli elettrici sia a livello europeo che anche nel nostro Paese si tratta di un autentico tonfo. I rappresentanti del brand californiano per l'Europa lo spiegano lo spiegano con ritardi dovuti al mancato arrivo della navi che avrebbero dovuto trasportare le vetture nel Continente europeo. Pur non fornendo da parte loro dei dati ufficiali alla Tesla fanno sapere che già entro la fine di novembre verranno recuperate tutte le mancate consegna di ottobre.

Grazie alla ID.3 il Gruppo VW è il primo produttore di auto elettrificate
Il successo delle ID.3 ha garantito, di conseguenza, che il Gruppo Volkswagen sia diventato il più grande produttore europeo di veicoli elettrici in ottobre, vista che rappresenta il 25% delle immatricolazioni sul mercato europeo. E' inoltre interessante notare che il produttore tedesco ha registrato una quota di mercato maggiore nella vendite di vetture soprattutto full electric (29%), grazie alla forte presenza in particolare nell'Europa settentrionale e nei Paesi scandinavi in assoluto ma anche negli altri Paesi del centro dell'Europa dove la richiesta di vetture 100% elettriche continua a crescere di mese in mese.

Il Gruppo Fca aumenta la quota europea del 5% in ottobre
Il Gruppo Italoamericano ha ottenuto il maggiore aumento della quota di mercato, anno su anno, in ottobre. La crescita a doppia cifra registrata dalla Fiat Panda che si colloca nuovamente nella top 5 per la prima volta da marzo 2020, insieme alle Jeep Renegade e Compass, ha aiutato Fca a crescere del 5% in ottobre. Anche Renault-Nissan ha aumentato la quota in Europa grazie a Renault e Dacia, il cui volumi sono aumentati rispettivamente del 2% e dell'1%. Seguiti da vicino da Suzuki che ha aumentato le vendite del 18% con una crescita a due cifre su quattro dei suoi modelli più popolari.

Opel Corsa è il modello più in crescita in ottobre
Sulla base della classifica dei modelli più venduti in Europa in ottobre Opel e il brand affiliato Vauxhall con la nuova Corsa che si è classificata con 21.220 unità vendute la terza auto più richiesta in Europa in ottobre e dall'inizio dell'anno. Una forte crescita è stata, inoltre, fatta registrare dalla Renault Clio (22.588 vendite), dalla Fiat Panda (19.046) e dalla Peugeot 2008 (17,420) oltre che dalla Hyundai Kona e dalla Volvo XC40 fuori dalla top ten. La Ford Puma ha continuato a scalare la classifica di vendite, diventando ad ottobre il quinto suv più venduto in Europa con 14.430 unità vendute.

Opel Corsa

Gli altri modelli in crescita nel decimo mese dell'anno
Altri successi significativi sono stati poi e+registrati nel corso del mese di ottobre da parte di Audi con la nuova A3 (+ 50% a 10.821 unità), di Renault con l'elettrica Zoe (+ 183% a 9.903 unità), di Kia col crossover Niro (+ 62% a 8.125 unità), dalla Mercedes con la nuova GLA (+ 56% a 7.981 unità) e ancora dell'altra Audi Q5 (+ 59% a 7.395 unità), dalla Skoda con la piccola Kamiq (+ 227% a 7.042 unità), dalla Suzuki con la Swift (+ 42% a 6.065), dalla Nissan col nuovo Juke (+ 500% a 5.724), da un'altra Suzuki, la rinnovata Ignis (+ 66% a 4.756) e infine dalla Kia con l'Xceed (+ 61% a 4.560 unità).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti