ACCORDO INDUSTRIALE

Auto elettriche, i cinesi di Faw pronti a produrre in Italia con la modenese Silk Ev

Le conoscenze cinesi di Faw si uniscono a quelle italiane di Silk Ev per lo sviluppo di una nuova gamma di auto sportive 100% elettriche e ibride alla spina.

di Giulia Paganoni

default onloading pic
Concept Hongqi S9 sviluppata da Faw

Le conoscenze cinesi di Faw si uniscono a quelle italiane di Silk Ev per lo sviluppo di una nuova gamma di auto sportive 100% elettriche e ibride alla spina.


1' di lettura

Cina e Italia insieme nell'auto elettrifica. Faw, il più grande produttore di cinese con oltre 4 milioni di veicoli venduti in Cina e nella classifica Fortune 100 con 90 miliardi di dollari di fatturato, e Silk Ev, società specializzata nell'ingegneria e nel design di auto con sede a Modena, New York e Changchun, hanno annunciato un accordo per la creazione di Silk/Faw, società che si occuperò della progettazione, dello sviluppo e della produzione di vetture di alta gamma full electric e plug-in.
Da ricerca e sviluppo alla produzione: l'Italia tra le prime scelte

Al momento, i dettagli resi noti sono pochi, però si sa che sono già stati avviati gli studi per la localizzazione degli impianti produttivi e si sta valutando l'Italia come meta preferibile, tra altri paesi in Europa, per la ricerca e lo sviluppo, il design e la produzione. La decisione finale arriverà nelle prossime settimane.

L'obiettivo dell'accordo sarà quello di lanciare una nuova serie di vetture sportive e berline di lusso full electric e ibride alla spina (plug-in). L'unione delle forze permetterà di avere accesso ad un ecosistema globale di partners e fornitori di primissimo livello, materiali innovativi, per un'esperienza di guida del tutto nuova.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti