Start up

Auto elettriche, a Cop26 debutta il “trolley” powerbank contro l’ansia da ricarica

Una startup britannica ha ideato il sistema di ricarica di emergenza per le vetture elettriche. Presentato al Cop26 di Glasgow sarà in vendita entro fine 2022

di Corrado Canali

2' di lettura

Uno dei grossi problemi pe gli utilizzatori di auto elettriche è l’ansia da autonomia. ZipCharge, una startup britannica, conta di introdurre una soluzione che proverà a risolvere questo problema. A prima vista si presenta come un trolley perché si può portare in giro come bagaglio a mano. Invece il ZipCharge Go è una vera e propria powerbank per mezzi a batteria. E' stato presentato al recente Cop26 di Glasgow e promette di aiutare gli automobilisti a fare rifornimento ovunque. Può aggiungere fino a 20-40 miglia (32-64 km) in 30 minuti ed è facile da stivare nel bagagliaio della maggior parte dei veicoli.

Una soluzione che promuove il passaggio all'elettrico

Alla ZipCharge fanno sapere che il loro sistema dimostra come l’infrastruttura di ricarica può svilupparsi per risolvere esigenze di ricarica specifiche. Una soluzione, inoltre, che incoraggia le persone a passare all’elettricità in attesa che la diffusione delle colonnine di ricarica rendano più economica e conveniente la ricarica. A casa, al lavoro o in strada, questo sistema portatile può essere utilizzato in qualunque posto e con qualsiasi condizione atmosferica. Basta ricordarsi di caricarla ad presa domestica prima di riporla nel portabagagli della vettura e tirarla fuori solo in caso di emergenza .

Loading...

Utile anche per la gestione delle flotte a batteria

Il Go potrebbe essere utilizzato anche per chi deve parcheggiare in strada, anziché in garage. La startup pensa anche che il prodotto sarebbe utile per le aziende che gestiscono una flotta di veicoli elettrici. Il caricabatterie è su ruote, può essere facilmente spostato su un veicolo ovunque per ricaricarlo prima di uscire. Progettato per assomigliare un pò a una valigia, il powerbank può essere spostato senza sforzo. Sollevarlo nel bagagliaio potrebbe essere un pò più difficile, tuttavia, poiché pesa circa 22,6 kg. Tuttavia, il produttore fa sapere che sarà anche in grado di funzionare con cavo di ricarica di tipo 2.

In futuro arriverà una soluzione ancora più veloce

In uscita nel corso del 2022, ZipCharge Go ha una batteria al litio e ossido di nichel-manganese-cobalto (NMC) da 4 kWh. Prossimamente, la startup promette di introdurre una versione da 8 kWh con prestazioni migliori. Il powerbank è anche dotato di un inverter AC/DC per la ricarica di tipo bidirezionale tra la rete e la vettura o viceversa che viene gestita grazie alla intelligenza artificiale. Inoltre utilizzando una connessione 2G-4G, il sistema portatile consente la ricarica a distanza attraverso l'app per smartphone. Gli aggiornamenti sono over-the-air e la diagnostica avviene sempre da remoto .

Si può acquistare o in alternativa sarà noleggiabile

ZipCharge è, insomma, una soluzione per un’esigenza reale, fornendo una ricarica per soddisfare le esigenze di chilometraggio giornaliero. Eliminando anche la necessità di trovare un punto di ricarica vicino a casa, funzionante o non occupato. ZipCharge prevede di lanciare il Go nel quarto trimestre del 2022. Tra le altre funzioni, c'è il sistema di tracciamento, per essere sempre sicuri di non perdere la valigia. ZipCharge Go sarà acquistabile ad un prezzo non ancora dichiarato, sia in leasing, a 49 sterline al mese, circa 57,5 euro. Da definire se e quando il sistema sarà commercializzato anche in Italia.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti