ZERO EMISSIONI

Auto elettriche, obiettivo ricarica in 10 minuti: batterie allo stato solido in arrivo su concept car Toyota e Volkswagen

Le batterie allo stato solido cambieranno l'utilizzo delle auto elettriche

di Simonluca Pini

Una Volkswagen Id.3 durante l'assemblaggio nella fabbrica di Zwickau. Foto di Mario Cianflone

2' di lettura

Il futuro delle auto elettriche passerà dalle batterie allo stato solido. I nuovi accumulatori rappresenteranno una vera e propria rivoluzione per la mobilità a zero emissioni. Infatti grazie alle batterie allo stato solido, indicativamente, un'auto elettrica avrà 500 chilometri di autonomia con una ricarica completa in circa dieci minuti. Tra i costruttori automobilistici più attivi nello sviluppo di batterie allo stato solido troviamo Toyota e il Gruppo Volkswagen, quest'ultimo attraverso la società QuantumScape.

Toyota, batterie allo stato solido

Toyota sarà tra i primi costruttori ad arrivare sul mercato con auto elettriche con batterie allo stato solido. Secondo la testata giapponese Nikkei, Toyota presenterà già nel 2021 una concept car dotata di batterie allo stato solido in grado di garantire 500 chilometri di autonomia e completamente ricaricabili in appena dieci minuti. Rispetto alle batterie agli ioni di litio ad oggi in commercio, che sfruttano elettroliti in gel liquido o polimerico, le batterie allo stato solido assicurano dimensioni più compatte e maggiore autonomia. Dietro allo sviluppo dei nuovi accumulatori troviamo anche il Governo giapponese, impegnato nella decarbonizzazione del Paese come dimostrano gli investimenti di circa 20 miliardi di euro.

Loading...

QuantumScape, batterie allo stato solido

Oltre a Toyota, anche l'azienda americana QuantumScape ha annunciato importanti novità in materia di batterie allo stato solido. Come spiegato dal Ceo Jagdeep Singh è stata trovata una solida base da cui partire per la realizzazione dei nuovi accumulatori, ovvero un elettrolita ceramico che funziona anche da separatore. Sviluppato in 10 anni di test, ha il vantaggio di impedire la formazione di dendriti che vanno a pregiudicare le batterie. Questa serie di scoperte porterà ad avere batterie allo stato solido ricaricabili all'80% in soli 15 minuti ma soprattutto durevoli nel tempo e non soggette a variazioni in base al meteo. QuantumScape ha affermato che dopo 800 cicli la batteria disporrà di una capacità residua superiore all'80% e che non avrà cali di prestazioni in base alle temperature.

Su strada a partire dal 2025

Le nuove batterie allo stato solido, attese su strada entro il 2025, debutteranno sui modelli Volkswagen. Infatti a giugno 2020 il gruppo tedesco ha incrementato la propria partecipazione nell'azienda statunitense di batterie con un ulteriore investimento di 200 milioni di dollari. L'obiettivo è portare avanti lo sviluppo congiunto della tecnologia delle batterie allo stato solido, che in futuro si prevede possano aumentare significativamente l'autonomia e ridurre ulteriormente i tempi di ricarica dei veicoli elettrici.. Il Gruppo Volkswagen collabora con QuantumScape già dal 2012 e ne è il principale azionista del settore automotive grazie al precedente investimento di oltre 100 milioni di dollari. Le due aziende hanno avviato nel 2018 una joint venture per arrivare alla produzione di batterie allo stato solido a livello industriale. I piani per l'avvio della produzione pilota dovrebbero essere confermati nel corso di quest'anno.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti