Innovazione

Auto elettriche, Mercedes e ProLogium svilupperanno insieme le batterie allo stato solido

Il brand di Stoccarda accelera così il proprio impegno nella ricerca e sviluppo nel settore degli accomulatori di nuova generazione

di Corrado Canali

2' di lettura

I primi veicoli sperimentali Mercedes equipaggiati con batterie allo stato solido sviluppate insieme a ProLogium dovrebbero essere introdotti nei prossimi anni. La cooperazione siglata fra le due società ha come primo obiettivo di concordar una roadmap che preveda l’integrazione della tecnologia delle batterie a stato solido sui modelli del brand della stella nella seconda metà del decennio. Mercedes si è detta pronta da tempo ad offrire un portfolio di vetture equipaggiate con dei powetrain esclusivamente elettrici entro il 2030. Per allora le nuove batterie potrebbero essere l'upgrade di tutte le future EV.

Mercedes accelera sullo sviluppo delle batterie

Attraverso la cooperazione con delle aziende che sviluppano la tecnologia di batterie allo stato solido, Mercedes sta accelerando sulle attività di ricerca e sviluppo, promuovendo ulteriori salti tecnologici nel campo delle batterie ed espandendo continuamente la rete di partner sul mercato tutti di alto livello per assicurarsi l'accesso alle soluzioni più aggiornate attualmente disponibili. ProLogium, inoltre, sulla base di un impegno nella ricerca e sviluppo per le batterie allo stato solido e il know-how produttivo che ne è derivato è il partner che garantirà a Mercedes il ruolo di leader nella tecnologia delle nuove batterie.

Loading...

Le batterie allo stato solido sempre più cruciali

In base all’accordo siglato, Mercedes prenderà un posto nel consiglio di amministrazione di ProLogium. L’investimento pianificato dal brand di Stoccarda sarà inoltre utilizzato per sostenere lo sviluppo della tecnologia e i programmi di ProLogium di sviluppare un futuro polo produttivo anche in Europa. Come è noto le celle delle batterie allo stato solido sono una delle leve chiave per determinare sia il costo che la scalabilità dell’offensiva sostenibili e in aggiunta anche la densità di energia nel settore delle batterie destinate ad equipaggiare i veicoli elettrici di prossima introduzione sui mercati internazionali.

Le specifiche tecniche delle future batteria

Da segnalare che l'elettrolita degli accomulatori allo stato solido permette l’impiego di materiali con alta capacità di immagazzinamento, oltre a garantire un'alta conducibilità ionica e insieme una maggiore stabilità chimica. I materiali innovativi e il design delle batterie allo stato solido potranno nei prossimi anni quasi raddoppiare l’autonomia delle attuali celle convenzionali agli ioni di litio. Un fattore cruciale alla base delle diffusione sempre su più su larga scala delle mobilità sostenibile già ampiamente avviata negli ultima anni, ma che necessiterà di soluzioni tecniche in grado di accelerare i tempi del lancio.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti