CREATO PER IREN

Auto elettriche, le sfide del rifornimento “green”: le colonnine di ricarica pubblica alla conquista del territorio

IrenGO punta su investimenti, pianificazione con amministrazioni pubbliche e collaborazioni con specialisti del settore per aprire la via a una transizione alla mobilità elettrica su larga scala

4' di lettura

I punti di rifornimento per le auto “verdi” sono sempre più diffusi nelle nostre città. Ma ancora non sono facilmente rintracciabili come le più tradizionali pompe di benzina. Perché l'auto elettrica diventi un'opzione facilmente abbordabile per tutti, privati e aziende, eliminando definitivamente quella “ansia da ricarica” che tanti guidatori di auto “eco” conoscono, ci sono oggi nuove sfide da affrontare e vincere per gli specialisti del settore. Su questo fronte IrenGO, linea di business del Gruppo Iren specializzata nella e-mobility, vuole essere in prima linea per dare il suo contributo a costruire una rete di rifornimento green funzionale, efficiente e capillare.

Ricarica, sfide e scenari
“La Vision di Iren è di diventare un punto di riferimento nei propri territori per la transizione verso la mobilità sostenibile - spiega Mario Nicotera, responsabile divisione IrenGO -. Con la mobilità elettrica si intraprende un piano di investimenti strutturato che si porta dietro la necessità di creare collaborazioni con i migliori specialisti del settore e le Pubbliche Amministrazioni per offrire ai propri utenti il miglior servizio di ricarica costituito da tecnologia d’avanguardia e sensibilità alle necessità degli eDrivers”.

In un momento cruciale per l'evoluzione del settore, quale contributo può dare IrenGO al servizio pubblico di ricarica?
“Il nostro piano industriale - risponde ancora Nicotera - prevede entro il 2022 l'installazione di oltre cento colonnine nelle principali città delle regioni a cui il Gruppo Iren è storicamente più legato: Torino (dove saranno presenti anche 150 stazioni di ricarica Be Charge alimentate da energia di Iren 100% green), Parma, Genova, Vercelli, Reggio Emilia. Altre 50 infrastrutture, tutte alimentate da energia 100% green prodotta da Iren, sono già installate ed utilizzabili anche grazie alla nostra mobile app. E molto presto altri impianti targati Iren saranno operativi anche a Genova, La Spezia e Reggio Emilia”.

Quali collaborazioni significative si stanno delineando in questa fase di evoluzione e trasformazione?
“IrenGO ha già avviato progetti d'intesa con altri operatori della ricarica pubblica - riprende Nicotera -: in particolare, effettuiamo servizi di installazione e di messa in servizio di alcuni progetti di colonnine pubbliche per Be Charge (operatore integrato per la e-mobility) ed Enermia (gestore di servizi di ricarica elettrica). L’App IrenGO è inoltre già in grado di interagire con i principali operatori di infrastrutture di ricarica pubbliche in Italia: i nostri clienti possono quindi fare rifornimento con il loro veicolo green su tutto il territorio nazionale”.

In questo quadro qual è la strategia di IrenGO?
“La strategia di Iren Mercato - spiega Ruggero Garibaldi, responsabile IrenGO per l’installazione di colonnine sul suolo pubblico - mira a potenziare la propria offerta di mobilità elettrica attraverso nuovi investimenti soprattutto nelle città in cui il Gruppo è già presente con le sue strutture e i suoi servizi. Siamo convinti che un’offerta di punti di ricarica coerente con il parco veicoli elettrici circolanti nelle nostre città sia il primo passo per fornire, oltre che un servizio di alto livello, una chiave di volta per costruire proposte sinergiche verso i nostri clienti, Business e Consumer, che frequentano il territorio per soddisfare le necessità degli eDrivers di ogni tipologia”.

Cosa significa concretamente realizzare in una città una stazione di ricarica per gli e-Drivers?
“E' un processo complesso che comprende infrastrutture costituite da componenti fisiche, sistemi informativi, procedure e persone - spiega ancora Garibaldi -. Il primo passo è lo studio sulle abitudini degli e-drivers e sui veicoli elettrici in circolazione. Quale colonnina di ricarica e quali tecnologie occorrono? Bisogna poi analizzare le esigenze del territorio, attraverso un dialogo con le Pubbliche Amministrazioni, per conoscere piani di mobilità, gestione e conservazione del patrimonio e regolamentazione urbana. A questo punto si realizza la colonnina, con la consapevolezza che la stazione va continuamente aggiornata e il servizio migliorato sulla base delle richieste dei clienti, in vista di un aggiornamento non stop”.

Tutte le informazioni sul servizio Iren di ricarica vengono convogliate nella vostra app. Come funziona?
“Sull'applicazione, disponibile su PlayStore e su AppStore, rendiamo visibili ai clienti le nostre stazioni di ricarica pubblica, ma anche quelle private ad accesso pubblico gestite da IrenGO – riprende Garibaldi -. Gli utenti possono simulare i loro percorsi per sapere di quante ricariche hanno bisogno, filtrando le informazioni in base all’auto e verificando anche eventuali hotel e ristoranti nei paraggi delle stazioni. Si evita così di ritrovarsi senza energia nelle batterie. Inoltre, creando il profilo personale, gli utenti possono tenere traccia di ricariche e pagamenti tramite scansione del QR code o RFID card IrenGO, che si può precaricare sull'app stessa. Infine, l’App consente di verificare in tempo reale se la stazione individuata sia disponibile, occupata, in manutenzione”.

Dalla mappa di stazioni disponibili in tempo reale sul cellulare, alle tipologie sempre più sofisticate di colonnine di ricarica presenti sul territorio, lo scenario a cui si va incontro è insomma quello di una mobilità davvero sostenibile, ecologica ed economica. Un orizzonte che IrenGO sta cercando di costruire utilizzando tutti i ritrovati di tecnologia disponibili sul mercato, potenziando la sua offerta e rendendo i suoi impianti sempre più eco-friendly, semplici da usare e con una potenza di ricarica funzionale ai vari modelli elettrici in circolazione.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti