Consegne dal 2026

Auto elettriche, Stellantis firma accordo con Vulcan per la fornitura di litio carbon free

La società spedirà dalla Germania da un minimo di 81mila a un massimo di 99mila tonnellate di idrossido di litio nel quinquennio di durata dell’accordo

di Antonio Larizza

(AP)

2' di lettura

Stellantis ha siglato un accordo vincolante con il gruppo australiano Vulcan Energy Resources (+276% in Borsa da inizio d’anno) in base al quale quest’ultima fornirà in Europa idrossido di litio per batterie, da utilizzare nei veicoli elettrificati di Stellantis. Prosegue quindi la strategia dei costruttori di auto di assicurarsi le forniture di materie prime necessarie per realizzare il proprio le batterie nelle future gigafactory senza affidarsi in toto all’outsourcing per parti così vitali delle auto elettriche. Tesla in giugno ha fatto sapere che spenderà 1 miliardo di dollari per approvvigionarsi in Australia.

Forniture dal 2026

L'accordo quinquennale prevede l'inizio delle spedizioni nel 2026. L’accordo di fornitura rientra nella strategia di elettrificazione del gruppo per garantire una disponibilità adeguata delle materie prime essenziali per le batterie dei veicoli elettrificati. Vulcan fornirà a Stellantis un minimo di 81.000 tonnellate e un massimo di 99.000 tonnellate di idrossido di litio nel quinquennio di durata dell'accordo.

Loading...

Produzione green in Germania

Come specificato, Vulcan ha avviato in Germania, nell’alta valle del Reno, il progetto Zero Carbon Lithium che utilizza energia geotermica per produrre idrossido di litio per batterie ricavato dalle brine, senza l'uso di combustibili fossili e con un minimo consumo d'acqua, riducendo così la produzione di carbonio nella filiera dei metalli per batterie. L'accordo di fornitura è subordinato all’avvio positivo dell’attività commerciale dello stabilimento di Vulcan e alla completa qualificazione del prodotto.

La strategia Stellantis

«Stellantis sta portando avanti in modo energico e veloce la sua strategia di elettrificazione. Questo accordo è un'ulteriore prova del fatto che possediamo lo spiritocompetitivo giusto per mantenere i nostri impegni», ha dichiarato Michelle Wen, Chief Purchasing and Supply Chain Officer di Stellantis.

«La libertà di muoversi con mezzi sicuri, puliti ed economicamente accessibili rappresenta una forte aspettativa delle nostre società e il nostro impegno è quello di fornire risposte all'altezza di queste richieste», ha aggiunto Wen.

Decarbonizzare la catena di fornitura

«L'accordo di fornitura con Stellantis è in linea con la nostra missione di decarbonizzare la catena di approvvigionamento delle batterie agli ioni di litio e dei veicoli elettrici», ha affermato Francis Wedin, Managing Director di Vulcan, spiegando che «il progetto Zero CarbonLithium si prefigge, inoltre, di ridurre le distanze di trasporto delle sostanze chimiche a base di litio in Europa, e la nostra sede in Germania, vicina alle gigafactyory europee di Stellantis, è coerente con questa strategia. Siamo fiduciosi che la relazione tra Vulcan e Stellantis sarà duratura e produttiva, e permetterà a entrambe di realizzare le nostre comuni ambizioni di sostenibilità e decarbonizzazione».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti