Il mondo Bev

Auto elettriche, Toyota sfida Volkswagen. Ecco il concept bZ4X a zero emissioni

Il primo modello della nuova famiglia full-electric Bz della Toyota che si contrappone, in primis, alla Id della Volkswagen è un suv di taglia media. Porta al debutto l'architettura modulare e-Tnga destinata solo a modelli 100% elettrici, di ogni tipologia ed equipaggiabili con ogni tipo di trazione.

di Massimo Mambretti

3' di lettura

Alla fine anche la Toyota vara la sua gamma di modelli 100% elettrici, a dispetto della scettica analisi di qualche settimana di Aiko Toyoda che è il Nr.1 del gruppo giapponese. La nuova famiglia battezzata Bz, ovvero Beyond Zero che tradisce l'ambizione di andare oltre le emissioni zero e la carbon neutrality, debutta al salone di Shanghai. Di fatto, la serie Bz si contrappone all'Id di casa Volkswagen. Il nuovo brand debutta con il suv di dimensioni medie bZ4X.

La bZ4X, una denominazione che sembra essere più che un nome la password di accesso alla nuova road-map del brand, è la prima Toyota a basarsi sull'inedita piattaforma e-Tnga, ovvero Electric Toyota New Global Architecture. Il nuovo pianale modulare è caratterizzato da pochi elementi fissi e non modificabili, ma variabile a livello di lunghezza, larghezza e passo oltre che in grado di ospitare batterie più o meno grandi sotto al pavimento e uno o due motori elettrici. Quindi, una struttura adatta a vetture a trazione anteriore, posteriore o integrale.

Loading...

Toyota bZ4X concept, il primo di quindici

Il suv che sarà commercializzato nel 2022 origina una famiglia che rafforza il piano della Toyota di lanciare entro il 2025, a fronte di una settantina di modelli elettrificati in vario modo, quindici vetture elettriche a batteria, sette delle quali della serie bZ. Questi modelli, oltre a permettere di raggiungere l'obiettivo della carbon neutrality con la strategia che abbatte a zero le emissioni di CO2 nell'intero ciclo di vita del veicolo, si avvarranno anche di tecnologie per impiegare energia rigenerativa o rinnovabile, come l'energia solare. Inoltre, basandosi su una piattaforma dedicata mirano a conciliare in maniera elevata la sicurezza e il piacere di guida, oltre che a garantire agli occupanti un abitacolo spazioso e funzionale e, infine, a migliorare la sostenibilità ambientale a livello globale.

Toyota bZ4X Concept, ecco il suv che anticipa la nuova generazione di auto elettriche

Toyota bZ4X Concept, ecco il suv che anticipa la nuova generazione di auto elettriche

Photogallery14 foto

Visualizza

Toyota bZ4X concept, sviluppato con Subaru

La bZ4X Concept è stata sviluppata in collaborazione con la Subaru ed è l'ultima pietra miliare della road-map di Toyota verso il raggiungimento delle zero emissioni, iniziato più di venti anni fa con il lancio della Prius. Infatti, Toyota ha investito su un'ampia gamma di tecnologie elettrificate, per soddisfare le richieste di diversi mercati e tipi di utilizzo dei veicoli - Hev, Phev, Fcev e Bev. Inoltre, lo sviluppo della tecnologa legata all''idrogeno come fonte di energia pulita aggiunge un'ulteriore dimensione, poiché le celle a combustibile sono applicabili sia al trasporto pesante sia ai treni e alle navi, oltre che ai generatori di elettricità fissi e mobili.

Toyota bZ4X concept, veste sportivamente ma ha un grande interno

Nei lineamenti della bZ4X è facile vedere punti di contatto con quelli della Rav4, alla quale il nuovo suv si avvicina non solo a livello di dimensioni ma anche con il profilo e il rapporto fra le dimensioni della carrozzeria. Caratteristici sono il frontale aggressivo che porta al debutto il family-style dei modelli Bz, i passaruota muscolosi e la coda sfuggente che imprimono una certa sportività alla linea. Nell'abitacolo, secondo la Toyota, la bZ4X offre una disponibilità di spazio paragonabile a quello dell'ammiraglia di casa Lexus, la Ls, lunga oltre 5 metri. Le dimensioni dell'ambiente si avvantaggiano sia dell'ampiezza del passo, la cui lunghezza come ogni altro dato del nuovo modello non è stata svelata, sia del pavimento piatto sotto il quale ci sono le batterie e della scarsa invasività dell'arredamento. Quest'ultimo è stato sviluppato tenendo in grande considerazione l'ergonomia, compresa quella dei passeggeri.

La plancia è integrata da una consolle centrale costituita da un grande tablet orizzontale facilmente consultabile da tutti i passeggeri, mentre il ponte di comando antepone al display digitale della strumentazione, sistemato in posizione rialzata per rientrare pienamente nel campo visivo del guidatore, non un classico volante ma una cloche che rimanda al mondo aeronautico, o se volte dei videogiochi, e che alloggia anche i comandi di uso più frequente.

Toyota bZ4X concept, due motori e molto altro ancora da scoprire

Il nuovo suv elettrico della Toyota adotta un sistema di trazione integrale, messo a punto con la Subaru, basato sull'utilizzo di due motori elettrici, ovviamente uno anteriore e uno posteriore. Al momento non sono state specificate né la potenza complessiva del powertrain né la capacità e la tipologia delle batterie, anche se sicuramente si può dire che saranno ad altissima densità e che saranno ricaricabili anche tramite pannelli solari, sulla falsariga di quanto già oggi offre la Prius. Non sono, quindi, note nemmeno le prestazioni e l'autonomia della bZ4X. Una delle poche cose certe è legata al fatto che adotterà un sistema steer-by-wire, che evita la presenza del piantone del volante ma che consente di tarare in maniera personalizzata il dialogo fra guidatore e avantreno. Possibilità che giustificherebbe anche sul modello di produzione della cloche al posto del tradizionale volante.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti