ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùServizi di mobilità

Auto di proprietà o a noleggio: come scegliere. Nasce la piattaforma di confronto dei prezzi tra possesso e car sharing

Il simulatore di risparmio di Zity by Mobilize onsente agli automobilisti di stabilire i costi fissi dei veicoli di proprietà e di valutare i costi e il possibile risparmio dell'uso esclusivo dei servizi di car sharing.

di Giulia Paganoni

3' di lettura

I veicoli di proprietà rimangono fermi per più del 90% del tempo e sono, quindi, utilizzati solo per il 10% del loro ciclo di vita. Le spese che ne derivano, invece, sono continue. Peraltro, il prezzo dei carburanti e dell'energia è considerevolmente aumentato. Da questi dati, l'azienda di car sharing Zity by Mobilize (gruppo Renault) ha sviluppato un simulatore di confronto dei prezzi.

Ridurre i costi e l'inquinamento

Il simulatore permette a qualsiasi cittadino di effettuare una stima dell'importo che potrebbe risparmiare annualmente usando i servizi Zity per gli spostamenti, invece di acquistare e pagare la manutenzione e sostenere i costi legati al possesso di un'auto di proprietà.Con questo comparatore online, l'azienda intende far scoprire i vantaggi del car sharing, proponendo di valutare il risparmio in termini di costi e di emissioni di sostanze inquinanti nell'atmosfera.

Loading...

La missione dell'azienda è quella di migliorare la vita urbana offrendo una soluzione di mobilità accessibile, equa e sicura, in grado di ridurre l'impatto ambientale. Per assolvere questo impegno, Zity mette a disposizione dei cittadini un semplice strumento digitale che consente loro non solo di sapere che risparmio possono effettuare con il car sharing, ma anche di vedere come tutto questo possa contribuire a migliorare la qualità dell'aria in città.

Come accedere al simulatore

Il “Simulatore di risparmio Zity” permette di valutare i costi connessi alla proprietà di un veicolo (Total cost of Ownership). Usando https://zity.eco/fr/simulateur-deconomies/ e rispondendo ad alcune domande relative alla mobilità e alle abitudini di guida, gli utenti sapranno, in meno di 5 minuti, se possono ridurre le proprie spese optando per la mobilità condivisa o meno. E, in caso di risparmio, dopo aver risposto al questionario, l'utente vedrà comparire sullo schermo l'importo che potrebbe risparmiare annualmente adottando questa modalità di trasporto, invece di mantenere un'auto di proprietà. Inoltre, sarà specificata anche la quantità di emissioni di CO2 evitata grazie ai servizi di mobilità condivisa.

Cosa viene richiesto per il conteggio

L’utente risponde a una serie di domande per stabilire quanto segue: i costi fissi del veicolo di proprietà: quanto spende l'utente per la manutenzione del veicolo, il carburante, le rate dell'assicurazione, il parcheggio e tutte le spese connesse al possesso del mezzo; le abitudini di viaggio: frequenza, tempo dei percorsi quotidiani e quanti lunghi viaggi. Risultato: si calcolano un importo e un tempo di percorrenza che saranno convertiti in budget Zity. Gli utenti potranno anche farsi un'idea delle emissioni di CO2 che eviteranno di immettere nell'atmosfera optando per i servizi di car sharing. Infine, confronto: il calcolo si basa sulle informazioni dichiarate dall'utente (tempo reale di utilizzo dell'auto e costi fissi) e sul prezzo medio al minuto dei percorsi effettuati con Zity nella città prescelta.

Il simulatore di risparmio sarà disponibile nei Paesi in cui Zity è attualmente presente, quali: Spagna, Francia e Italia.

Gli obiettivi di Mobilize

Nel mese di gennaio del 2021, il gruppo Renault, capitanato dall'italiano Luca De Meo, ha presentato il piano Renaulution, che si prefigge lo scopo di rendere l'azienda più competitiva, tecnologica e responsabile e di posizionarsi, grazie a Mobilize, nella nuova catena del valore della mobilità.

Infatti, in un contesto di mobilità in continua evoluzione per tutti gli attori coinvolti (soprattutto i costruttori), Mobilize sviluppa un nuovo modello di business basato sul principio VaaS (Vehicle-as-a-Service), con un'offerta completa incentrata su un ecosistema software integrato che comprende una gamma di servizi che vanno dalle soluzioni di finanziamento all'assicurazione, passando per l'energia e la manutenzione. In questo modo, il veicolo diventa una piattaforma di servizi, consentendo di triplicare il fatturato generato grazie a ricavi ricorrenti, ovvero che durano per l'intero ciclo di vita della vettura. Concentrandosi sull'uso piuttosto che sulla proprietà, Mobilize offre, partendo dal veicolo, servizi che consentono di soddisfare tutte le esigenze con soluzioni di mobilità più facili, più accessibili, più ecologiche e più convenienti.

La strategia di Mobilize per proiettare il gruppo oltre il settore automotive si pone come obiettivo di generare ricavi ricorrenti e realizzare il 20% del fatturato del gruppo transalpino entro il 2030.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti