Gli investitori

Autostrade, un “tesoro” di 49 miliardi per le quattro Casse di previdenza coinvolte

È il patrimonio complessivo di Enpam (medici), Cassa forense (avvocati), Inarcassa (ingegneri e architetti) e Cassa geometri. Gli enti potrebbero entrare nell’operazione Aspi

di Vitaliano D'Angerio

default onloading pic
(ANSA)

È il patrimonio complessivo di Enpam (medici), Cassa forense (avvocati), Inarcassa (ingegneri e architetti) e Cassa geometri. Gli enti potrebbero entrare nell’operazione Aspi


2' di lettura

Quarantanove miliardi di euro di patrimonio e quasi 900mila iscritti attivi. Questi sono i numeri delle quattro Casse di previdenza che potrebbero essere coinvolte nell’affare Autostrade come riportato dal Sole24Ore.

Enpam (medici e dentisti), Inarcassa (ingegneri e architetti), Cassa forense (avvocati) e Cassa geometri potrebbero iniettare nuova liquidità in Aspi. Le quattro Casse sono presenti nell’azionariato di F2i Sgr, regista dell’operazione per rilevare il controllo di Autostrade per l’Italia.

«Sicuramente faremo una due diligence – fanno sapere fonti interne di una delle Casse coinvolte –. Valuteremo il business plan. Quello in Autostrade è certamente un investimento in linea con le caratteristiche di un ente previdenziale: lungo periodo e tariffe certe. Ecco, sulla certezza di concessioni e tariffe attendiamo segnali chiari dal Governo».

La Cassa più grande

È la più grande Cassa dei professionisti. Enpam può contare su un patrimonio di quasi 23 miliardi di euro e ha una base di 371 mila iscritti. L’Enpam ha approvato il bilancio consuntivo del 2019 chiudendo con un utile di 1,739 miliardi di euro. Il risultato è in rialzo di quasi 620 milioni rispetto alle stime del preconsuntivo approvato a novembre: si è trattato del miglior risultato mai conseguito nella gestione del patrimonio Enpam. La Cassa dei camici bianchi è di recente (2019) entrata in F2i Sgr con una quota del 4%. Inoltre è dal 2015 presente nell’azionariato di Bankitalia assieme a Cassa Forense, Inarcassa ed altri enti previdenziali.

Ingegneri e avvocati

Inarcassa e Cassa Forense sono gli altri due enti previdenziali di peso che potrebbero essere coinvolti nell’operazione Autostrade. Ingegneri e architetti possono contare su un patrimonio di 11,4 miliardi di euro : Inarcassa inoltre ha una base di quasi 170mila iscritti attivi. Gli avvocati hanno un “tesoro” da 12,5 miliardi di euro e 242 mila iscritti (dati al 2018). Come i medici, questi due enti sono entrambi presenti in F2i Sgr: Inarcassa è socio di lungo corso con circa il 6,33% , mentre Cassa forense è entrata più di recente (2018) e possiede il 4%; entrambe, come si diceva sono presenti nell’azionariato di Bankitalia.

Cassa geometri

Delle quattro, è la Cassa più piccola: l’ente di previdenza dei geometri ha in pancia 2,41 miliardi di euro. Gli iscritti attivi sono però in calo, passati in un anno da 84.202 a 81.322. Anche questa Cassa è presente in F2i Sgr con il 5,04%. Il bilancio consuntivo 2019 di Cassa geometri rileva un risultato economico di 44,6 milioni di euro in crescita rispetto ai 38,7 milioni del consuntivo 2018. Le entrate contributive sono state di 553 milioni, contro i 542,6 dell'anno precedente. Le uscite per prestazioni 509,5 milioni nel 2019 (496,5 nel 2018). Positivo l’andamento della gestione mobiliare: più 23,6 milioni (nel 2018 era stato di 15,3 milioni).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti