ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Borse, Milano ai massimi dal 2008. Petrolio in calo, Wall Street chiude contrastata

Investitori cauti dopo i guadagni della settimana precedente. A Piazza Affari in luce Unipol dopo la semestrale. Cala il greggio sui timori per la ripresa

di Eleonora Micheli e Cheo Condina

Aggiornato alle 15.10

La Borsa, gli indici del 9 agosto 2021

5' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Chiusura sui nuovi massimi 2021 per Milano, con il Ftse Mib che salendo dello 0,54% si e' spinto a 26.139 punti, livello che non vedeva (in chiusura) dal 29 settembre 2008.

Per contro hanno registrato una seduta sotto tono per le altre Borse europee, dopo i rialzi della scorsa settimana. Non ha incoraggiato neppure l'andatura di Wall Street, contrastata dopo i nuovi record aggiornati venerdi' scorso. Il clima da vacanza spinge gli investitori alla cautela, anche nell'attesa che il quadro sulla pandemia sia piu' chiaro, dopo l'aumento di contagi nel mondo e il nuovo allarme in Cina.

Loading...

La variante Delta continua a far paura e in piu' sale l'attesa per importanti dati macro, che saranno annunciati in settimana, come ad esempio quello sull'inflazione Usa, che condizionera' le scelte della Federal Reserve in tema di politica monetaria.

Va avanti, intanto, la stagione delle trimestrali. A Piazza Affari si sono distinte le azioni di Unipol(+3,67%), ancora sull'onda dei conti semestrali diffusi la scorsa settimana e dell'annuncio del dividendo. Se Stmicroelectron (+1,54%) ha conquistato nuovi massimi, sono state gettonate le azioni del settore farmaceutico e quelle del risparmio gestito, con Azimut in rialzo dell'1,89%. Sono invece rimaste un passo indietro le banche, al centro dell'attenzione nelle scorse sedute.Sul fronte dei cambi, l'euro/dollaro tratta a 1,1751 (1,1763 venerdi' sera). Il dollaro/yen e' pari a 110,21 (da 110,25), mentre l'euro/yen si attesta a 129,53 (da 129,69).

Continua a perdere quota il valore del greggio, dopo lo scivolone del 7,7% della scorsa settimana. Il Wti, contratto di settembre, ha chiuso a 66,72 dollari al barile (-2,28%). A pesare sul valore dell'oro nero sono stati i dati di luglio sulle importazioni cinesi di greggio (ancora inferiori ai 10milioni di barili giornalieri).

Wall Street chiude contrastata, attesa per inflazione

Chiude contrastata Wall Street (Dow Jones -0,31% a 35.100,60 punti; Nasdaq +0,16% a 14.860,18 punti; indice S&P500 -0,09% a 4.432,41 punti), dopo le chiusure record di venerdì per Dow Jones e S&P 500 grazie al rapporto sull'occupazione di luglio, che ha mostrato che sono stati creati quasi un milione di posti di lavoro in più. Contrastanti i commenti degli esperti di mercato, tra chi vede un risultato che spingerà la Federal Reserve a dare inizio al tapering (il rallentamento nel ritmo di acquisto di asset per frenare una politica espansiva) prima del previsto, già entro la fine dell'anno, e chi invece sottolinea i pericoli per l'economia dalla variante Delta, soprattutto considerando che l'aumento dei posti di lavoro è stato registrato soprattutto nel settore dell'ospitalità e dell'intrattenimento (+380.000), il più a rischio con l'eventuale peggioramento della situazione.

In settimana, attesi i commenti di diversi governatori della Federal Reserve, con gli investitori in cerca di indizi sull'inizio del tapering: parleranno Raphael Bostic (Fed Atlanta), Thomas Barkin (Fed Richmond), Charles Evans (Fed Chicago) e Esther George (Fed Kansas City). Altra settimana di trimestrali, tra cui quelle di AMC Entertainment, Coinbase, Bumble, Palantir, Disney, Airbnb e DoorDash. Sul fronte macroeconomico, attenzione ai dati sull'inflazione, con i prezzi al consumo e alla produzione attesi rispettivamente per mercoledì e giovedì. Da oggi, gli statunitensi possono tornare in Canada per turismo: è la prima volta dal marzo 2020.


Petroliferi sotto pressione, bene risparmio gestito

A Piazza Affari vendite sui petroliferi, complice la nuova caduta dei prezzi del greggio, che si attesta ai minimi da maggio, e su diversi titoli bancari come Banca Pop Er. Vivace il risparmio gestito a partire da Azimut, Finecobank , dopo i dati sulla raccolta (919 milioni in luglio e 6,7 miliardi da inizio anno), Banca Mediolanum, grazie alle ipotesi di consolidamento nel settore che ha presentato brillanti risultati nel primo semestre. Tra le migliori Unipol, sfruttando ancora i risultati presentati venerdì: il titolo prosegue nella corsa che ha portato le quotazioni a crescere dell'11% nelle ultime tre settimane, visto che, secondo le case di investimento, la distribuzione dei dividendi e l'ampio sconto rispetto al Net asset value a cui tratta il titolo sono alla base della performance di Borsa. Inoltre, Buzzi Unicem è sostenuta da una valutazione positiva di Ubs, che conferma della raccomandazione "buy" alzando a 33 euro (da 31 euro) il target di prezzo a 12 mesi.

Settore fieristico in luce, tra le migliori anche Nusco

Acquisti in Borsa sul settore fieristico grazie all'imminente sblocco dei nuovi ristori pubblici per le società del comparto. Fiera Milano chiude in netto rialzo così come Italian Exhibition Group (Rimini e Vicenza). Venerdì il ministro del Turismo Massimo Garavaglia ha annunciato il via libera informale da parte della Commissione europea della deroga al regime "de minimis", relativo agli aiuti di Stato, che finora aveva limitato i contributi pubblici a copertura delle perdite subite per le chiusure imposte dalle restrizioni anti-Covid. La decisione sarà formalizzata dopo Ferragosto. Fuori dal listino principale, tra le migliori anche Nusco, che ha debuttato venerdì scorso e che beneficia anche dell'ingresso di Ediliziacrobatica nel capitale.

Petrolio in ribasso a minimi da maggio

Nuovo scivolone per i prezzi del petrolio dopo il -7% della scorsa settimana (peggiore frenata da ottobre). Sono le preoccupazione per gli impatti della variante Delta sull'economia, e in particolare sulla Cina, ad alimentare nuove vendite sul greggio che torna ai valori di fine maggio. L'accelerazione dei contagi da variante Delta in Cina ha portato Goldman Sachs a rivedere le stime di crescita di Pechino stimando un rallentamento nel III trimestre e un rimbalzo nel IV trimestre: in particolare le previsioni sono di +2,3% nel periodo luglio-settembre (da +5,8%) ma di +8,5% (da +5,8%) negli ultimi tre mesi dell'anno. Sull'intero 2021 Goldman stima ora la crescita dell'economia cinese all'8,3% dall'8,6%.

Andamento dello spread Btp / Bund
Loading...


Spread stabile in area 101 punti

Chiusura stabile per lo spread BTp/Bund. A fine seduta il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark italiano (IT0005436693) e il pari durata tedesco e' indicato
a 101 punti base, invariato rispetto al riferimento di venerdi' scorso. Stabile anche il rendimento del BTp decennale benchmark fermo allo 0,56%: lo stesso livello del closing segnato alla vigilia.

Oro tocca i minimi in 4 mesi, poi recupera

I buoni dati sull'occupazione americana diffusi venerdì, segno della solidità della ripresa a stelle e strisce, e le possibili mosse della Federal Reserve spingono al ribasso il prezzo dell'oro, che è scivolato ai minimi dal 31 marzo scorso e poi ha recuperato terreno. Il metallo prezioso cede l'1,1% a 1.744,25 dollari l'oncia, ma era arrivato a perdere il 4,4% a 1.684,37 dollari, appunto il punto più basso dal 31 marzo scorso. «I dati sul lavoro americano hanno superato le aspettative, innescando il rally del dollaro e il calo di beni rifugio come oro e argento», scrive Carlo Alberto De Casa per Kinesis, segnalando che «da un punto di vista tecnico, dopo settimane di movimenti laterali, il primo segnale di debolezza dell'oro è stato l'allontanamento dal range tra 1.790 e 1.820 dollari». Tuttavia, il recupero a cui si è assistito, con l'oncia tornata sopra i 1.700 dollari, «dimostra che il calo iniziale è stato determinato da una reazione eccessiva del mercato a uno scenario di bassa liquidità».

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti