private banking

Azimut rotta verso le imprese con Ipo club

di Lucilla Incorvati


default onloading pic
(Imagoeconomica)

2' di lettura

In principio c’è stata LiberaImpresa poi la Spac Ipo Challerger ora è la volta di IPO Club, ovvero la creazione di un fondo chiuso dedicato al sostegno e all’accompagnamento in Borsa di imprese italiane eccellenti. Ci ha pensato il Gruppo Azimut – grande realtà indipendente del risparmio gestito in Italia con oltre 43 miliardi di euro di patrimonio totale – che da tempo strizza l’occhio al segmento delle piccole e medie imprese italiane come opportunità di investimento per i propri clienti. Ma anche con un ruolo di propulsore per le medie imprese.

Ipo Club al via

L'obiettivo del fondo IPO Club, che ha chiuso la fase di raccolta di capitali con 120 milioni di euro ed ha un orizzonte di investimento di 5 anni, è quello di investire in una decina di imprese italiane, industriali o di servizi, con un valore del capitale sociale sino a circa 300 milioni di euro ciascuna, che presentino concrete possibilità di sviluppo, anche a livello internazionale, e di redditività tali da condurle alla quotazione in Borsa e ad un processo di importante crescita nel corso dei successivi 3-5 anni. Grazie a un'importante pipeline di aziende target, il fondo conta di realizzare i primi due investimenti entro l’ estate.

I promotori

IPO Club, nasce grazie dal contributo di Azimut Global Counseling, società del Gruppo che opera nel settore del financial advisory, e di Electa Ventures, società del Gruppo Electa con forte esperienza nella finanza per le imprese e pioniere nella realizzazione di Spac e pre-booking company in Italia.

Gli investitori

In media i clienti Azimut hanno contribuito con un milione di euro. La raccolta, che proseguirà sino ad un massimo di 150 milioni di euro, ha infatti coinvolto circa 100 investitori, di cui 70 imprenditori che per diversità di settore e di dimensione sono espressione della migliore imprenditoria italiana, decisi a partecipare alla crescita di medie aziende di successo.

Gli strumenti finanziari

Il fondo investirà in strumenti finanziari emessi principalmente da pre-booking company, veicoli di investimento evoluzione delle Spac costituiti ad hoc da IPO Club per convogliare il capitale degli investitori nell'acquisizione di quote di minoranza di medie imprese eccellenti (società target) da quotare in Borsa entro pochi mesi dalla definizione dell'accordo di investimento. Delle pre-booking company costituite, IPO Club sarà il principale investitore con il 30% del capitale totale, mentre il restante 70% sarà raccolto tra gli investitori qualificati di volta in volta interessati alle singole operazioni.
Grazie a questo sistema aperto, l'iniziativa potrà mettere a disposizione dell'imprenditoria italiana oltre 400 milioni di euro per IPO accelerate.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...