ANALISI TECNICA

Azioni mondiali: è l’ora del rimbalzo?

di Andrea Gennai


Reuters

2' di lettura

Fine anno al cardiopalma per l’azionario. Pochi avrebbero messo in conto un bilancio così pesante per l’ultima frazione del 2018 . Anche nell’ultimo aggiornamento di qualche settimana fa indicavo una situazione tecnica ancora fragile, ma il tracollo degli ultimi giorni di dicembre è stato sorprendente. Nelle ultime sedute ci sono state ampie ricoperture a livello di equity globale, ma allargando lo sguardo la situazione resta ancora difficile e prima di parlare di una nuova inversione al rialzo servirà ancora tempo.

IN PICCHIATA
IN PICCHIATA
IN PICCHIATA

Caduta molto profonda

L’indice Msci World è sceso ai minimi da quasi due anni in area 1.800 punti. Questo è avvenuto durante le sedute natalizie con un liquidità molto bassa, ma il fatto che non ci siano stati paracaduti in acquisto vuol dire che il “mood” degli operatori è improntato alla cautela. Le discese non sono state viste come grande opportunità di acquisto ed è stato necessario che i prezzi arrivassero quasi all’ultimo ritracciamento di Fibonacci prima di decretare del tutto la fine del rally partito a inizio 2016. È probabile che gli acquisti possano continuare, ma solo una riconquista per alcune sedute di 1.950 punti potrà creare i presupposti per un clima di maggiore fiducia. Ciò non sarebbe comunque ancora sufficiente a uscire dalla trend line ribassista che delimita i massimi tra ottobre e novembre. Il rischio di nuovi scivoloni resta dietro l’angolo. Per parlare invece di ritrovata fiducia occorre che i prezzi si portino ampiamente sopra quota 2.000. Ipotesi al momento remota, almeno nel breve.

Il bilancio degli indici

La scorsa ottava il bilancio è stato positivo quasi per tutti gli indici. Maglia nera all’indice Nikkei, che ha pagato le tensioni in Asia e il rafforzamento dello yen. Performance molto positiva per il Brasile, che ha salutato l’arrivo del nuovo presidente Bolsonaro. Per Europa e Stati Uniti il resoconto finale è stato rassicurante grazie soprattutto all’exploit durante la seduta di venerdì.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti