made in Italy

Bags Macondo, borse di velluto versatili per ogni occasione

Ricercate le rifiniture in fodere indiane per gli interni e passamaneria per le tracolle. L’estate punta su stoffe in colori neutri con righe centrali

di Paola Dezza

default onloading pic

Ricercate le rifiniture in fodere indiane per gli interni e passamaneria per le tracolle. L’estate punta su stoffe in colori neutri con righe centrali


2' di lettura

Un affare di famiglia. Nato dall'amore di una mamma che ha iniziato a cucire borsette fashion per le figlie adolescenti e che ha poi coinvolto tutta la famiglia in un progetto di vita.
Il marchio Bags Macondo rimanda subito alle atmosfere del libro “Cent'anni di solitudine” di Gabriel García Márquez, a quel paesino dove la famiglia Buendía vive per generazioni le proprie avventure.

Così si chiamava il cane di Isabella Malvasia della Serra che le ha tenuto compagnia da piccola, anche nelle estati in campagna nella azienda agricola di famiglia vicino a Bologna. Ed è a quel nome che subito ha pensato quando si è trattato di scegliere il brand per le borse di velluto, di mille colori, che da passatempo amatoriale sono diventate un'attività con l'aiuto della figlia maggiore Maria Orombelli. Coinvolti a pieno ritmo del “business” ci sono anche la figlia minore Benedetta e i quattro maschi di famiglia, il marito Pietro e gli altri tre figli Michele, Luca e Marco.

Loading...

Fanno la loro parte, dalla contabilità alle consegne allo studio delle campagne di marketing, prerogativa di Michele, il maggiore, che studia alla Bocconi. “Il progetto affonda le sue radici nel mio amore per le stoffe, ereditato dalla nonna con la quale a lungo ho vissuto – dice Isabella, laureata in storia dell'arte, dipendente da Christie's a Londra e poi mamma a tempo pieno fino a quando è nato il marchio -. Poi l'idea di mettere in pratica la mia creatività, il mio amore per i colori, le stoffe, gli abbinamenti mi ha portato a fare crescere piano piano questa attività imprenditoriale”. La vendita avviene tramite eventi e social network. “Al momento la collezione si basa su quattro modelli – spiega -, bustine grandi e piccole in velluto, anche con le proprie iniziali. In estate, invece, utilizziamo altre stoffe per le borse per la spiaggia, come la classica tela con le righine al centro”.La progettualità passa anche per la creazione di limited edition. Il sostegno iniziale sono state le amiche e le amiche delle figlie. Ora il nome è noto grazie anche al passaparola e la mondo di Instagram.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti