-Pmi innovative

Balzo dei ricavi (+33%) per Almawave, leader nei Big data e l’intelligenza artificiale

La software house romana al terzo trimestre registra ricavi per 18 milioni e un Ebitda a quota 4 milioni

di Enrico Netti

(Getty Images/iStockphoto)

2' di lettura

Ricavi in decisa crescita per Almawave, software romana leader nell’area dell’intelligenza artificiale, nei servizi per i Big data e la comprensione del linguaggio naturale scritto e parlato. Nel terzo trimestre 2020 il giro d’affari ha raggiunto i 18 milioni, con un +32,8% rispetto lo stesso periodo dell’anno precedente, e un Ebtda di 4 milioni (+17%). «Almawave è in una posizione competitiva unica per rendere operativa l’intelligenza artificiale in svariati ambiti della vita quotidiana, fornendo valore ai clienti - spiega Valeria Sandei, ad della società -. Non abbiamo sviluppato un prodotto, ma una piattaforma che verticalmente e senza intermediari si adatta a tutte le esigenze. Le competenze dei nostri professionisti nel comprendere il mondo dei Big data fanno poi il resto. Le aree di mercato che più interessano il nostro business, anche durante l’attuale emergenza sanitaria, sono in assoluta espansione, in Italia e nel mondo. In particolare per ciò che riguarda la pubblica amministrazione, che già oggi per noi rappresenta oltre la metà dei ricavi. Ci sono inoltre la Digital Agenda europea, il Piano al 2025 per l’innovazione, quello per la Transizione 4.0 ed il tema del Recovery plan, alcune delle opportunità in cui intendiamo continuare a fare la nostra parte». In questo scenario il gruppo è riuscito ad affermarsi «con un aumento della penetrazione nel mercato e del numero dei clienti. Una crescita molto solida come testimonia il portafoglio ordini, pari a oltre due anni e mezzo di fatturato» sottolinea Valeria Sandei. La Pmi negli ultimi anni ha registrato un trend di crescita costante e tra il 2017 e il 2019 i ricavi sono passati da 13,9 a 21,3 milioni con un incremento medio composto annuo (Cagr) del 24%. Nello stesso triennio l’Ebitda è salito in linea con il fatturato, con un Cagr del 23,8%.

Valeria Sandei, amministratore delegato Almawavee

L’asset chiave di Almawave è la tecnologia proprietaria all’avanguardia e servizi applicati per concretizzare il potenziale dell’Intelligenza artificiale nel percorso di transizione digitale di aziende e pubbliche amministrazioni. La software house inoltre ha una presenza internazionale con Almawave do Brasil, Almawave Usa e PerVoice, e conta 4 laboratori tecnologici in cui operano oltre 220 professionisti con forti competenze su tecnologie abilitanti e principali framework - Big data, data science, machine learning, architetture Ai e integration - oltre a una profonda conoscenza dei processi di business.
La mission di Almawave è di rendere concreta la trasformazione digitale nella vita di tutti i giorni, attraverso un modello di esperienza naturale nell’interazione uomo macchina, grazie all’uso evoluto dell’intelligenza artificiale. Asset tecnologici proprietari consentono di interpretare testo e voce in oltre 30 lingue, interagire in chiave multicanale, analizzare il dato e l’informazione in ottica di valorizzazione della conoscenza e di automazione.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti