ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTelecomunicazioni

Balzo di Tim in Borsa: fondi alla finestra se slitta offerta della cordata Cdp

Tempi lunghi per la nuova offerta guidata dalla Cassa e i private equity potrebbero tornare nella partita del riassetto

di Andrea Fontana

(REUTERS)

1' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Balzo delle azioni Telecom Italia in Borsa sulla speculazione che torni a scaldarsi la soluzione di un private equity nel riassetto di Tim. Il titolo è arrivato a guadagnare anche l'8%. Le indiscrezioni di stampa indicano che la via maestra della riorganizzazione sulla base del Memorandum of Understanding con la cordata di Cassa Depositi e Prestiti avrà tempi lunghi e questo ha riacceso l'ipotesi che un fondo come Cvc possa valutare un'offerta su tutta Telecom Italia per poi procedere sul riassetto con separazione delle attività in linea con il piano del ceo Pietro Labriola.

Il fondo Cvc, molto attivo in Italia (tra gli altri controlla Recordati, Rgi, Multiversity), si era già fatto avanti nei mesi scorsi con una offerta per il 49% di Enterprise Co, il veicolo in cui nel piano Labriola dovranno confluire le attività commerciali nel mercato Enterprise, le digital companies Noovle, Olivetti e Telsy oltre ai data center. L'offerta non era stata accettata.

Loading...

Secondo Equita Sim, la soluzione più lineare per il dossier Tim resta quella che passa da Cdp e dalla integrazione dell'infrastruttura con Open Fiber anche alla luce delle trattative in esclusiva in corso, mentre per Intermonte "i rumours di oggi potrebbero riaccendere l’appeal speculativo sul titolo, ma sarà determinante la posizione del nuovo governo e di Vivendi su un’eventuale Opa, che potrebbe vedere anche il coinvolgimento di Cdp". Per quanto riguarda le trattative con Cdp-Macquarie, secondo il Messaggero, la nuova tempistica dovrebbe portare a una offerta non vincolante entro fine novembre e a una vincolante tra fine 2022 e metà gennaio.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti