ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùRisparmio gestito

Banca Generali cala in Borsa: pagherà 46 mln per chiudere vertenza con il fisco

Accordo con l'agenzia delle Entrate sui rilievi fiscali relativi al transfer pricing per il periodo 2014-19

di Eleonora Micheli

(ANSA)

1' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Banca Generali debole a Piazza Affari, nel giorno in cui la società ha annunciato che pagherà circa 46 milioni di euro per chiudere la vertenza con l'Agenzia delle Entrate sul transfer pricing. I titoli sono arrivati a perdere quasi il 3%.

Secondo quanto comunicato da Banca Generali, la società sosterrà un onere effettivo di 45,99 milioni di euro di cui maggiori imposte per 40,7 milioni e interessi per 5,29 milioni, senza applicazione di sanzioni per effetto dell’esimente della penalty protection. La banca aveva già accantonato al fondo per rischi fiscali 10,6 milioni e pertanto l’onere effettivo a carico dell’esercizio sarà di 35,4 milioni.

Loading...

Gli analisti di Equita consigliano un ‘Hold’ sulle azioni di Banca Generali, calcolando un target di prezzo a 33 euro. «Stimiamo un impatto negativo in termini di minor dividend per share di circa 0,2 euro per azione. L'importo è pari all’1% del valore di mercato», hanno spiegato gli esperti della sim. Banca Akros consiglia invece di ‘accumulare’ i titoli, pur stimando un valore obiettivo più basso rispetto a Equita e pari a 32 euro. Secondo gli analisti di Banca Akros la notizia sull’accordo con l’Agenzia delle Entrate «è negativa, anche se l’impatto è sotto controllo». Sempre secondo gli esperti dell’istituto, l'accordo pesa circa il 16% dell’utile netto stimato per il 2022.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti