ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùCREDITO

Banca Ifis rileva il 70,77% di Farbanca

Si tratta dell’istituto dedicato al mondo della farmacia e della salute, ultimo asset in vendita della commissariata ex Popolare di Vicenza

default onloading pic

Si tratta dell’istituto dedicato al mondo della farmacia e della salute, ultimo asset in vendita della commissariata ex Popolare di Vicenza


2' di lettura

Banca Ifis si aggiudica il 70,77% del capitale di Farbanca per 32,5 milioni di euro. È la banca dedicata al mondo della farmacia e della sanità nonchè l’ultimo asset rimasto da cedere ai commissari di Banca Popolare di Vicenza.

«Annunciare l'acquisizione di Farbanca in un periodo così complesso è ancora più importante perché rappresenta un segnale di fiducia verso il nostro Paese ed è la conferma che nei momenti difficili ci sono opportunità di crescita - dichiara Sebastiano Egon von Fürstenberg, presidente di Banca Ifis -. Con l’integrazione degli asset complementari e il posizionamento di Credifarma e Farbanca, diventiamo un primario operatore del settore a livello europeo e acceleriamo lo sviluppo in un mercato che riteniamo strategico, a beneficio dell’intero gruppo».

Il restante 29,23% del capitale è detenuto da 450 piccoli azionisti, prevalentemente farmacisti. L’accordo prevede un prezzo eventualmente ridotto a seguito dell’aggiustamento prezzo e il pagamento di una caparra confirmatoria pari al 15% del corrispettivo, precisa una nota.

L’operazione, per la quale Banca Ifis era in negoziazione esclusiva dall’11 maggio, è la prima di M&A sotto la nuova governance, con il passaggio del controllo indiretto della Banca da Sebastiano Furstenberg a Ernesto Furstenberg Fassio. «Ha una forte valenza strategica» ribadisce l’ad Luciano Colombini, «ha un solido razionale industriale e costituisce la naturale evoluzione dell’investimento effettuato storicamente nel settore». Il progetto prevede il rafforzamento del presidio commerciale, raggiungendo oltre 4.700 farmacie clienti e una quota di mercato del 26%, grazie alla combinazione di Credifarma (quasi 2.800 farmacie clienti) e di Farbanca (circa 1.900 farmacie clienti). Farbanca ha chiuso il 2019 con un utile netto di 4,1 milioni di euro e crediti verso la clientela pari a circa 598 milioni di euro. Al 31 dicembre 2019 il patrimonio netto è di 65,5 milioni di euro, il CET1 è pari al 16% e le attività ponderate per il rischio (RWA) sono di 409,9 milioni di euro. Al 31 dicembre 2019, Farbanca aveva un cost/income pari al 43,5% e 36 dipendenti. L'impatto stimato sul Cet1 è di circa 21 punti base. Nell'accordo Banca Ifis è stata assistita dallo studio legale Bonelli Erede in qualità di advisor legale e da KPMG In quantità di advisor finanziario.

Banca Ifis, la lettera al risparmiatore

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti