ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùRisparmio gestito

Banca Mediolanum, i conti da record fanno scattare i realizzi in Borsa

Dopo un tris di rialzi il titolo fa dietrofront, ma gli analisti giudicano positivamente i numeri 2021

di Eleonora Micheli

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 11 feb - Banca Mediolanumin netto ribasso a Piazza Affari, nonostante ieri l’istituto abbia annunciato conti 2021 da record e una generosa cedola di 0,58 euro per azione. I titoli, che vengono da tre rialzi consecutivi, hanno invertito la marcia non riuscendo ad agganciare quota 9 euro. Gli analisti, però, hanno apprezzato i numeri annunciati. La banca ha chiuso il 2021 con un utile netto di 713,1 milioni di euro, superiore del 64% rispetto al 2020 e un totale delle masse gestite e amministrate per 108,36 miliardi (+16%). L’istituto distribuirà sull’esercizio una cedola complessiva di 0,58 euro per azione, per un totale di circa 427 milioni. Equita ha commentato che i conti del quarto trimestre sono stati superiori alle previsioni sia della sim, sia del consensus, per merito più che altro del più alto margine d`interesse (73mln) e delle commissioni bancarie (48mln). Banca Mediolanum ieri ha anche annunciato i dati commerciali di gennaio, che hanno visto una raccolta netta solida (+567mn di cui +411mln asset under management), nonostante l`andamento dei mercati e in crescita del +34% rispetto a gennaio 2021 (e anche febbraio è partito bene).

Doris, per 2022 obiettivo replicare risultati commerciali 2021

Il numero uno del gruppo, Massimo Doris, ha inoltre dichiarato che nel 2022 l’obiettivo è di registrare risultati commerciali in linea con quelli da record del 2021 (+9,1 mld di raccolta netta totale di cui +6,7mld come asset under management). Gli analisti di Equita, dopo aver rivisto al rialzo le stime di utile netto per quest’anno e l’anno venturo rispettivamente a 500 milioni e 542 milioni, non solo hanno confermato la raccomandazione di acquisto sulle azioni (‘Buy’), ma hanno anche ritoccato il target di prezzo a 10,2 euro, dai precedenti 10 euro per azione. Anche gli analisti di Intesa Sanpaolo hanno apprezzato i numeri del 2021 e così hanno confermato la raccomandazione di ‘Buy’ con target di prezzo a 10,4 euro.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti