ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùCredito

Banca Popolare di Bari riduce il rosso nel semestre

Il gruppo, ora controllato da Mcc, a fine giugno segnava una perdita in calo da 101,8 a 14,85 milioni di euro (-85%)

di Vincenzo Rutigliano

2' di lettura

Scendono in un anno da 101,8 a 14,85 milioni di euro, dell'85%, le perdite nette di banca Popolare di Bari (gruppo Mediocredito Centrale), riduzione su cui hanno inciso, tra l'altro, ulteriori rettifiche/accantonamenti connessi alla valutazione delle quote O.I.C.R. di proprietà, nonché alle dinamiche dei fondi per rischi e oneri.

Dalla prima semestrale 2022 approvata dal cda emerge pure un aumento del margine di intermediazione (121,64 milioni di euro rispetto ai 119,97 milioni di euro,1,4%), nonostante il numero ridotto di filiali rispetto al 30 giugno 2021,e frutto dei primi risultati dell'attività commerciale legati al piano industriale 2022-2024; la crescita del 3,7% degli impieghi alla clientela (5,27 miliardi di euro rispetto ai 5,08 miliardi di euro al 31 dicembre 2021) e una tenuta della raccolta globale da clientela, stabile a 10,01 miliardi di euro. Scesi i costi operativi, del 36,5%, pari a 118,36 milioni di euro rispetto ai 186,49 milioni di euro del 30 giugno 2021, frutto soprattutto dei minori costi per il personale (-53,1%).

Loading...

Quanto alla qualità del credito, l'incidenza percentuale dei crediti non-performing lordi rispetto al totale crediti verso clientela lordi1 (NPLs ratio lordo) si posiziona al 9,7%, in calo rispetto al 9,9% di fine 2021, così come si riduce l'indicatore al netto delle rettifiche di valore (NPL ratio netto) pari al 5,2% al 30 giugno 2022 (5,5% al 31 dicembre 2021). Il grado di copertura complessivo dei crediti deteriorati segna una crescita rispetto all'esercizio precedente, passando dal 47,3% al 49,6%. Restano adeguati i livelli di liquidità e di solidità patrimoniale in continuità con gli esercizi precedenti (2021-2020): indice LCR 219% (264% al 31 dicembre 2021), CET 1 Capital ratio 13,03%, Total Capital ratio 13,33% (rispettivamente, 16,22% e 16,57% al 31 dicembre 2021).

Tenuto conto dell'utile delle partecipazioni, pari a 1,24 milioni di euro, e delle imposte di competenza del periodo, d'importo positivo e pari a 1,94 milioni di euro, il primo semestre 2022 ha chiuso con una perdita netta pari, appunto, a 14,85 milioni di euro.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti