ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùMilano

Banca Sistema compra la casa d’aste Art-Rite

L'acquisizione attraverso la controllata Kruso Kapital S.p.A si inserisce nella strategia di crescita e diversificazione del Gruppo nel contemporaneo

di Marilena Pirrelli

3' di lettura

Il Gruppo Banca Sistema, tramite la sua controllata Kruso Kapital S.p.A. diversifica ed entra nel mercato dell’arte con l'acquisizione della totalità del capitale della casa d'aste Art-Rite S.r.l. «L'acquisizione si inserisce nella strategia di crescita e diversificazione del Gruppo e mira ad un ampliamento del target di clientela potenziale» recita il comunicato della banca. L'operazione ha efficacia legale dal prossimo 2 novembre e «non avrà impatto rilevante a livello patrimoniale» prosegue il comunicato. Il capitale sociale di Art-Rite è di 250.000 € ed è la prima volta che una banca italiana entra nel settore delle aste. Ma all’arte Banca Sistema guarda da tempo.

Gianluca Garbi, amministratore delegato di Banca Sistema e presidente di Kruso Kapital

«Siamo soddisfatti di questo ulteriore passo – afferma Gianluca Garbi, amministratore delegato di Banca Sistema e presidente di Kruso Kapital – con il quale entriamo nel mondo delle aste arricchendo il gruppo con nuove competenze e un team specializzato nel settore; questa operazione ci permetterà di condividere investimenti nel digitale e offrire servizi sempre più rispondenti alle esigenze di una clientela sofisticata». Nessuna disclosure sul valore del deal.
At-Rite diventa parte del gruppo con una nuova divisione nella quale la banca si impegna ad investire con nuove competenze. È confermato il ruolo guida dell’amministratore delegato di Art-Rite Attilio Meoli, tra i soci della srl, che spiega: «Questa firma rappresenta per la nostra casa d'aste un'importante evoluzione nella direzione di un progetto unico nel panorama italiano». Le cariche rimarranno le stesse e anche le 12 persone, tra dipendenti e collaboratori, della casa d’asta, proseguiranno nel loro lavoro nella sede di Milano, la banca dal canto suo impegna 280 dipendenti, ha sedi a Roma e Milano e conta oltre 100.000 clienti.

Loading...

Il posizionamento

La casa d’asta alla fine del 2021 ha aggiudicato volumi per 1.230.025 € (diritti inclusi), poco sopra i 1.209.778 € del 2020 (+1,7%) con 13 aste a porte chiuse: il settore a maggior aggiudicato è quello dell’Arte Moderna e Contemporanea con 1.100.000 € e un top price segnato da Keith Haring, «Senza titolo (Natività)», 1985-1987 circa che da 30-50.000 € è passato di mano a 44.340 €. I ricavi si sono attestati a 338mila € (-16,34%), il bilancio ha chiuso con una perdita di 128mila €.

Nei primi sei mesi di quest’anno Art- Rite ha registrato un fatturato di 740.717 € (+1,5%) con tutte e 12 le aste online (4 in più rispetto allo stesso periodo), e un tasso di venduto per lotto migliorato dal 50% al 58%. È sempre la divisione di Arte moderna e contemporanea a fare la parte del leone con 538.000 € aggiudicati rispetto alle altre divisioni di arte antica, gioielli e orologi, comic art e del nuovo dipartimento di numismatica. Altro settore a elevata crescita è quello delle private sale (+443%).

Il contemporaneo

Il formato 4-U new Arte Contemporanea della casa d’asta - dedicato alle ricerche relative agli ultimi 25/30 anni - continua a soddisfare le esigenze di quel collezionismo maggiormente interessato a linguaggi ed espressioni più attuali: nel primo semestre con tre aste ha realizzato volumi per circa 240mila €. Il settore del contemporaneo del resto è lo stesso sul quale Banca Sistema ha sviluppato il suo progetto no profit Banca Sistema Arte dedicata alla promozione di giovani artisti che ha preso l’avvio nel 2011 con la nascita dell’istituto e la volontà del suo fondatore Garbi di affiancare e promuovere il talento emergente in campo artistico e culturale, offrendo ai giovani artisti italiani occasioni e strumenti di visibilità, in una logica di sostegno che mira a favorirne l'ingresso nel mercato dell'arte.

In Borsa

In Borsa oggi il titolo, in una giornata positiva per Piazza Affari, ha registrato un leggero incremento (+0,14%) a 1,442 €. Quotata dal 2015 sul segmento Star, la banca è specializzata nell'acquisto di crediti commerciali verso la PA e di crediti fiscali e attiva nella cessione del quinto dello stipendio e della pensione sia attraverso l'acquisto di portafogli di crediti che l'attività di origination diretta del prodotto QuintoPuoi. Nel credito su pegno il Gruppo opera con la società controllata Kruso Kapital S.p.A. e il prodotto a marchio ProntoPegno.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti