open banking

Banca & sostenibilità: app digitale per Mediolanum, illimity con nuovi partner

Mediolanum lancia una banca tutta digitale legata al benessere, illimity presenta la sua piattaforma con MiMoto e Fitbit

di Pierangelo Soldavini

default onloading pic

Mediolanum lancia una banca tutta digitale legata al benessere, illimity presenta la sua piattaforma con MiMoto e Fitbit


3' di lettura

La banca fa sempre meno la banca. O, meglio, si presenta sempre meno da banca puntando ad avvicinare i potenziali clienti con interfacce e partner nuovi con l’obiettivo di individuare e soddisfare le loro esigenze partendo dal loro comportamento quotidiano.

Così succede che una banca come Mediolanum lanci una sua “challenging bank” tutta digitale che arriva a misurare l'impronta ambientale della vita degli utenti sulla base dei loro acquisti ingaggiandoli in un grande gioco che premia la consapevolezza e il miglioramento delle abitudini. E che una banca ben più giovane come illimity inauguri una piattaforma aperta ai servizi di partner non bancari in una logica di sostenibilità e consapevolezza dello stile di vita affiancando il cliente nei propri comportamenti quotidiani.

In entrambi i casi l'obiettivo è proporre una banca-piattaforma in grado di costruire insieme agli utenti un'esperienza nuova di banca che strizzi l'occhio a una nuova generazione di utenti facendo leva sulla sostenibilità e sui valori sociali o che si apra a relazioni innovative per conoscere meglio le esigenze dell'utente finale attraverso tutti i suoi comportamenti, non solo quelli strettamente finanziari.

Banca digitale per Mediolanum

«È indubbio che sta cambiando l'atteggiamento dei più giovani nei confronti delle banche e anche un modello innovativo come Mediolanum è considerato “vecchio” nei confronti delle banche-non banche che si vanno imponendo oggi - afferma Massimo Doris, ad di banca Mediolanum -. In un solo anno di lavoro abbiamo realizzato il progetto di Flowe con l'obiettivo di conquistare milioni di clienti in Italia e nell'intera Europa».

Flowe è la nuova banca digitale del gruppo Mediolanum che unisce un servizio totalmente digitale, con un onboarding che difficilmente supera i dieci minuti per rendere operativa la app, con un'attenzione alla sostenibilità e al ruolo attivo in ambito sociale: innovability, innovazione più sostenibilità. Una “better being plat-firm”, come sintetizzano i manager del gruppo, che punta a integrare gli stili di vita quotidiano, sociale e finanziario all'insegna della responsabilità.

Tecnicamente Flowe, dotato di licenza come istituto di moneta elettronica, è un conto di pagamento con Iban italiano e una carta di debito - rigorosamente in legno riciclato - su circuito Mastercard, che permette tutti i tipi di pagamenti, condivisione di spese e ricariche, tutto a costo zero.

Con un abbonamento da 10 euro al mese si attiva il contapassi e la misurazione dell'impatto ambientale dei propri comportamenti con la possibilità di compensare le emissioni di CO2 in alberi da piantare. L'obiettivo, afferma Doris, è di raggiungere il breakeven in tre anni.

«È un grande videogioco, con badge, punti-esperienza e gemme per incentivare il miglioramento dei comportamenti individuali, strumenti che poi saranno convertibili in prodotti e servizi di partner futuri», spiega Ivan Mazzoleni, ad di Flowe, sottolineando anche la finalità educativa del progetto: «Per il momento l'app è accessibile solo ai maggiorenni, da luglio sarà aperta anche ai minori da 12 anni in su e stiamo lavorando per aprirla in un prossimo futuro anche al di sotto di quell'età».

Partner sostenibili per illimity

Consapevolezza e sostenibilità sono anche i valori che ispirano la nuova tappa della strategia di illimity, che a meno di un anno dal lancio apre la sua piattaforma a partner non strettamente finanziari in una logica di sharing di servizi e di condivisone di informazioni.

«La strategia della banca - afferma Carlo Panella, head of direct banking and chief digital operations officer - è affiancare il cliente nel perseguire una salute economica che passa dalla consapevolezza personale e dall'interazione con servizi integrati puntando a un risparmio subordinato al raggiungimento di obiettivi specifici con comportamenti positivi e consapevoli».

Con Fitbit sarà così possibile integrare la misurazione dei passi con gli obiettivi di risparmio personale finalizzato a singoli progetti, ma anche connettersi ai pagamenti mediante Fitbit Pay. Una carta di debito cobranded con MiMoto permetterà di pagare i servizi di scooter sharing con la possibilità di contabilizzare le note spese. E vedere quanto viene risparmiato in CO2.

«L'obiettivo di questa piattaforma aperta - prosegue Panella, illustrando quella che di fatto per illimity è l’inaugurazione della piattaforma di open banking - è costruire con il cliente un'esperienza bancaria nuova: la partnership con altri soggetti non bancari non è focalizzata su aspetti puramente commerciali ma punta a costruire un servizio a valore aggiunto basato sull'acquisizione di dati della vita quotidiana che possano valorizzare l'esperienza del cliente».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti