Spread, tutti i benefici del calo per banche, famiglie e imprese

default onloading pic

Gli istituti di credito sono i principali acquirenti di titoli di Stato italiani (attualmente ne hanno a bilancio per un controvalore di circa 400 miliardi di euro). I bond governativi spesso rappresentano una fetta importante del cosiddetto capitale di vigilanza, cioè il patrimonio degli istituti che è oggetto di monitoraggio da parte della Bce. Quando lo spread sale i BTp nel portafoglio delle banche si deprezzano, il capitale si riduce, gli indici di solidità patrimoniale peggiorano e la Bce può chiedere alle banche di tappare il buco. Ad esempio facendo un aumento di capitale. Quando lo spread scende accade l'esatto opposto: il capitale si rivaluta e le banche sono più solide. Calcola Intermonte che un calo di 100 punti base dello spread comporti, per i principali istituti italiani, un miglioramento di circa un miliardo del patrimonio degli istituti. Per questo le azioni delle banche italiane sono salite molto nell'ultima settimana in coincidenza con il calo dello spread arrivando a guadagnare oltre il 6,5% nelle ultime 5 sedute.

Riproduzione riservata ©
Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...