rimbalzo a piazza Affari

Banche ai massimi da 3 settimane in Borsa: focus su spread e Bce

di Andrea Fontana


default onloading pic

2' di lettura

Banche italiane ai massimi da tre settimane in Borsa grazie al forte recupero dei titoli di Stato - il rendimento del Btp a 10 anni passa da 3,41% a 3,23% riducendo lo spread sotto i 290 punti complici anche le vendite sul bund tedesco - ma anche a una generale ripresa del comparto bancario europeo in attesa delle possibili indicazioni Bce di dicembre. L'indice Ftse Italia Banche guadagna oltre il 5% e torna ai livelli dello scorso 7 novembre.

Balzo Carige e Monte dei Paschi
Sul Ftse Mib le performance più brillanti sono quelle di Banca Pop Er , Ubi Banca
e Banco Bpm , Unicredit e Intesa Sanpaolo che salgono tutte del 5-6% circa.
Fuori dal Ftse Mib, exploit di Bca Carige nella settimana decisiva per il varo del bond subordinato necessario al rafforzamento patrimoniale chiesto da Bce: il calendario dell'operazione prevede giovedì il cda della banca in cui si esamineranno i dettagli del'operazione e venerdì l'assemblea dello Schema Volontario del Fondo interbancario che sottoscriverà 320 milioni di euro;
l'emissione dovrebbe avvenire l'1 dicembre.Banca Mps guadagna l'8%.

Bce verso nuovo T-Ltro? Broker guardano a impatti su istituti Italia
In un report odierno, gli analisti di Barclays tornano sull'ipotesi di un nuovo ciclo del programma di T-Ltro della Bce (le operazioni mirate di finanziamento di più lungo termine per favorire la trasmissione dei prestiti bancari all'economia reale) come possibile nuovo intervento di Francoforte, da annunciare tra dicembre e gennaio, per prevenire un peggioramento delle condizioni del credito in una fase di rischi macroeconomici crescenti. Proprio riguardo alle banche italiane, Barclays sottolinea: «Gran parte del
dibattito sulle operazioni di T-Ltro è stato incentrato sulle banche italiane e sulla loro capacità di gestire le scadenze dei prestiti T-Ltro in modo ordinato dal momento che sono le principali beneficiarie dei fondi (240 miliardi di euro pari al 7% degli asset totali del settore) - Il principale uso dei fondi T-Ltro e' il rifinanziamento dell obbligazioni in scadenza e la garanzia di prestiti con acquisti di nuovi asset invece limitati». Secondo gli stessi analisti, che richiamano ai più recenti commenti del management delle principali banche sul tema di un nuovo T-Ltro, il rimborso del T-Ltro non porterà a stress di liquidità per le banche italiane ma potrebbe portare a una restrizione dei loro attivi.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...