wall street

Banche Usa: i manager vendono, gli analisti consigliano l’acquisto

di Monica D'Ascenzo

default onloading pic


2' di lettura

Quasi 10 milioni di azioni vendute sul mercato. I manager e i consiglieri di amministrazione delle sei maggiori banche americane dall’inizio dell’anno sono corsi al disimpegno nei confronti dei loro stessi gruppi. Il dato è stato calcolato dagli analisti del Financial Times sul data base di Bloomberg. Un fatto curioso se si tiene conto delle raccomandazioni di acquisto che gli analisti, delle stesse banche Usa, che invitano invece all’acquisto.

Gli “insider” di JpMorgan Chase, Bank of America, Wells Fargo, Citigroup, Goldman Sachs e Morgan Stanley hanno ceduto in totale 9,32 milioni di azioni nel corso dell’anno. Anche a voler togliere dal computo il pacchetto di Wells Fargo venduto da Warren Buffett per questioni regolatorie, l’ammontare ceduto resta 14 volte superiore a quello acquistato, sottolinea il Financial Times. Inusuale, visto che lo scorso anno gli insider di Jp Morgan, Citigroup e Bank of America, ad esempio, hanno acquistato più azioni di quanto non ne abbiano vendute.

Cosa guida le vendite? C’è chi punta il dito contro la “disillusione” rispetto alle prospettive per il settore paventate da Donald Trump in campagna elettorale: rialzo dei tassi, taglio delle tasse e una regolamentazione più light. Promesse che hanno spinto al rialzo i titoli bancari americani, ma gli obiettivi sembrano di là da venire al momento. Tanto che l’andamento del settore bancario americano, secondo alcuni analisti, è diventato il barometro delle politiche dell’amministrazione Trump. Per avere un’idea del clima, l’indice KBW Banks, che raccoglie dodici banche quotate a Wall Street, dall’inizio dell’anno segna un +3% a fronte di uno Standard & Poor’s cresciuto di oltre il 7 per cento. E oggi i titoli sono in rosso anche se non con ribassi oltre il punto percentuale.

Di certo non si tratta di un bel segnale al mercato. Gli “insider” sembrano credere nel fatto che il rally per le banche sotto l’effetto Trump sia giunto al termine. E se non ci credono loro, difficile che riescano a convincere gli investitori.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti