ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBanche

Banco Bpm sotto la lente, Castagna è fiducioso sul 2023 e conferma i target

Il manager ha escluso operazioni straordinarie e soprattutto una eventuale aggregazione con Banca Mps. Pieno sostegno, invece, alla partecipata Anima, anche nel caso di acquisizioni

di Chiara Di Cristofaro

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) Fiducia nel prossimo anno e conferma dei target per il Banco Bpm. Questo il messaggio del numero uno, Giuseppe Castagna, che sta sostenendo le quotazioni della banca, in una giornata caratterizzata da volatilità e scambi ridotti. Nel dettaglio in un’intervista al Sole 24 Ore, l’a.d. Castagna si è detto fiducioso sul 2023, non vedendo grossi impatti sull’asset quality dall’attuale andamento dei tassi. Il manager ha confermato i target di utile per azione per il 2022 e 2023 (rispettivamente 0,45 e oltre 0,60 euro per azione). Castagna ha confermato anche la strategia "stand alone" per la banca e ha detto che non c'è nessun interesse per Banca Mps, considerata troppo grande come possibile target.

Sull`azionariato, l`auspicio è che accanto a Credit Agricole (9,2%) e il polo formato da Fondazioni e Casse Italiane (anch`esso attorno al 10%), se ne affianchi un terzo formato da imprenditori già presenti nell`azionariato. «Valutiamo positivamente le indicazioni dell’a.d. sia per quanto riguarda la sua posizione sulla strategia stand alone che per quanto riguarda le guidance sul 2022 e 2023 che sono in linea con le nostre attese», scrivono gli analisti di Intermonte, che hanno emesso un 'Buy' sulle azioni. «Le indicazioni sono nel complesso confortanti, e leggermente più positive rispetto alle nostre attese sul 2023», dicono da Equita anche qui con un giudizio 'Buy' sul titolo. Infine, per quantoriguarda Anima Holding (di cui Banco Bpm detiene il 20% circa), l’a.d. Castagna si è detto soddisfatto della strategia, che è pronto a sostenere finanziariamente anche nel caso di sviluppo per vie esterne. «Il management di Banco Bpm ha ulteriormente confermato l’appoggio all’attuale management di Anima ed alla sua strategia operativa e di crescita futura. Ci aspettiamo pertanto che la conferma dell’attuale management, con il rinnovo del cda, sia altamente probabile», sottolinea Intermonte. «Anima rimane un play sull’asset management italiano e sul futuro consolidamento del comparto bancario italiano in cui Banco Bpm è destinata a giocare un ruolo singificativo», concludono gli analisti.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti