ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBanche & mercati

Banco Sabadell crolla a Madrid dopo lo stop alla fusione con Bbva

Il cda dell’istituto «ha deciso di chiudere il negoziato perché le parti non sono giunte a un accordo sul rapporto di scambio tra le due entità». Di fatto, il board ha ritenuto insufficiente l’offerta avanzata dalla banca di Bilbao

di Giuliana Licini

(EPA)

2' di lettura

Il Banco Sabadell cade alla Borsa di Madrid, dopo l’annuncio dell’abbandono delle trattative per una fusione con il Bbva, che invece mette a segno un buon progresso. Il titolo del Sabadell accusa una flessione sempre a doppia cifra, dopo avere registrato un calo del 18% nelle primissime battute della seduta. In un comunicato, il Sabadell ha annunciato che «il cda ha deciso di chiudere il negoziato perché le parti non sono giunte a un accordo sul rapporto di scambio tra le due entità». Di fatto, il Sabadell ha ritenuto insufficiente l’offerta che era stata avanzata dal Bbva, considerando che l’operazione appariva più come l’acquisizione da parte del più solido Bbva della più piccola rivale.

Sabadell sotto pressione in scenario M&A

Il Sabadell ora si ritrova nuovamente sotto pressione in uno scenario bancario spagnolo in via di consolidamento. Le due banche avevano annunciato il 16 novembre l’avvio del negoziato per formare il secondo gruppo bancario spagnolo, con quasi 600 miliardi di dollari di asset, in grado di affrontare meglio i contraccolpi della pandemia di Covid-19. Qualche ora prima dell’annuncio delle trattative, il Bbva aveva reso noto l’accordo per la cessione a Pnc Financial delle sue attività negli Usa per 9,7 miliardi di euro, un’operazione che era stata collegata al processo di consolidamento del settore bancario in Spagna, uno dei Paesi in assoluto più colpiti dalla crisi del coronavirus.

Loading...

A settembre CaixaBank, terza banca del Paese ha rilevato Bankia, numero quattro del settore, formando la nuova leader del mercato spagnolo (il Santander ha dimensioni assolute maggiori, ma dovute alla sua presenza internazionale) e da ottobre Liberbank e Unicaja, due istituti di medie dimensioni, stanno trattando per un’eventuale integrazione.

(Il Sole 24 Ore - Radiocor)

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti