ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùConti pubblici

Bankitalia: ad agosto debito pubblico scende a 2.757,8 miliardi

La Banca d’Italia presenta i dati sull’indebitamento dello Stato

Fmi e Banca Mondiale, aumentati i rischi di recessione

2' di lettura

Si riduce, ad agosto, il debito pubblico dell’Italia. Ad agosto il debito delle Amministrazioni pubbliche è diminuito di 12,8 miliardi rispetto al mese precedente, risultando pari a 2.757,8 miliardi. Lo rende noto la Banca d’Italia. La riduzione delle disponibilità liquide del Tesoro (16,4 miliardi, a 79,9) ha più che compensato il fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche (0,5 miliardi) e l’effetto degli scarti e dei premi all’emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e della variazione dei tassi di cambio (3,1 miliardi).

Con riferimento alla ripartizione per sottosettori, il debito delle Amministrazioni centrali è diminuito di 12,6 miliardi, quello delle Amministrazioni locali di 0,2 miliardi. Il debito degli Enti di previdenza è rimasto invece sostanzialmente stabile. Alla fine di agosto la quota del debito detenuta dalla Banca d’Italia era pari al 26,2 per cento (0,1 punti percentuali in più rispetto al mese precedente); la vita media residua del debito è rimasta stabile a 7,6 anni. Le serie storiche, precisa la Banca d’Italia, sono state leggermente modificate in occasione della Notifica dei dati di finanza pubblica alla Commissione europea; le revisioni per il periodo 2018-2021 rispetto a quanto pubblicato lo scorso 15 settembre sono di ammontare contenuto e riflettono l’ordinario aggiornamento delle fonti.

Loading...

Entrate agosto +19,6%, in 8 mesi +42,3 mld

Ad agosto le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 53,7 miliardi, in aumento del 19,6% (8,8 miliardi) rispetto al corrispondente mese del 2021. Lo rileva la Banca d’Italia nella pubblicazione statistica ”Finanza pubblica: fabbisogno e debito”. Nei primi otto mesi del 2022 le entrate tributarie sono state pari a 330,5 miliardi, in aumento del 14,7% (42,3 miliardi) rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente.


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti