instagram

Banksy si schiera contro il razzismo: il tubo rotto è dei bianchi

L’artista anonimo posta un nuovo messaggio per i suoi 9 milioni di follower e ottiene oltre 9mila likes. L’America brucia.

di Marilena Pirrelli

default onloading pic

L’artista anonimo posta un nuovo messaggio per i suoi 9 milioni di follower e ottiene oltre 9mila likes. L’America brucia.


2' di lettura

«All’inizio pensavo di dover solo tacere e ascoltare i problemi dei neri. Ma perché dovrei? Non è un loro problema . È mio. Le persone di colore vengono rovinate dal sistema. Il sistema dei bianchi. Come un tubo rotto che allaga l’appartamento del piano di sotto. Questo sistema fallimentare sta rendendo la loro vita una miseria, ma non è un loro problema aggiustarlo. Loro non possono. Nessuno li lascerebbe salire al piano di sopra. Questo è un problema dei bianchi e se i bianchi non aggiustano il tubo qualcuno dovrà salire all’appartamento di sopra e dare un calcio alla porta». Con la metafora del tubo rotto Banksy entra nella vita dei neri e nel vivo della rivolta americana. Al solito lo fa su Instagram dov’è seguito da 9 milioni di follower e dove da qualche giorno la sua immagine si è tinta di nero, lasciandoci solo il ricordo del simpatico scimpanzè.

L’immagine in cornice, forse George Floyd o un uomo mascherato, rimanda ad un concetto di giustizia e uguaglianza la cui memoria è tenuta viva da fiori freschi e secchi e da un cero che lentamente comincia a dar fuoco alla bandiera americana. Pubblicata sul suo profilo Instagram da tre ore, oltre 9000 commenti hanno solidarizzato con il messaggio contro il razzismo e dedotto che Banksy è un uomo bianco. E c’è chi propone di far vivere tutti in una casa allo stesso piano, chi contesta l’uso della definizione «people of colour», chi sottolinea la presenza di strani codici su alcune lettere, chi ricorda che il mondo era migliore con Barack Obama che ha regalato speranza e coraggio e c’è chi lo invita a stampare la sua nuova opera e a devolvere i ricavi alla causa #blacklivesmatter.

Il suo ultimo messaggio su Instagram risale al 15 aprile quando rappresentava il bagno di casa messo a soqquadro da una schiera di topini durante la quarantena da Covid. In due ore aveva registrato oltre un milione di likes.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti