LE NOMINE

Bannon, l’alfiere dell’estrema destra, nel Consiglio della sicurezza nazionale

di Marco Valsania

default onloading pic
Steve Bannon (Afp)


2' di lettura

I controversi giri di vite nella sicurezza da parte di Trump non sono finiti. Hanno ieri notte riguardato anche una radicale riorganizzazione del Consiglio di Sicurezza Nazionale, che se non ha ripercussioni concrete immediate potrebbe averne per scelte future. Sono stati permanentemente estromessi dal Consiglio il comandante in capo degli Stati Maggiori delle forze armate e il direttore nazionale dei servizi segreti, mentre entra lo stretto consigliere e alfiere dell'estrema destra Steve Bannon.

Il 63enne Bannon ha un dottorato in National Security Studies e ha servito nella marina, ma carriera l'ha fatta prima come banchiere e poi alla guida del gruppo di media della Alt-Right Breitbart News. Notizia ha fatto anche per denunce di violenza domestica contro la ex moglie e, di recente, per aver intimato che i media dovrebbero “stare zitti” davanti a Trump. Alla guida del National Security Council, Trump aveva gia' insediato l'ex generale Michael Flynn, noto per gli scontri con gli alti comandi militari e il carattere autoritario che in passato aveva portato al suo allontanamento da incarichi attivi. I critici temono che Trump stia emarginando ogni voce di potenziale dissenso all'interno della sua amministrazione, riducendo la possibilita' di salutari dibattiti sulle strategie da seguire.

E ci sarebbe proprio Bannon dietro l'ordine che ieri ha impedito l'ingresso agli Usa ai titolari con green card provenienti da sette Paesi a maggioranza musulmani del Medioriente e dell'Africa. Accanto a lui anche Stephen Miller,
un altro consigliere del più stretto entourage di Donald Trump.
Bannon e Miller, ha riportato la Cnn, hanno scavalcato gli avvocati del Department of Homeland Security che, dopo aver visionato l'ordine all'ultimo momento, avevano sconsigliato di includere le “green card” nell'ordinanza.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti