Dalle gare al mercato

Barche volanti e sostenibili:  la seconda vita di Luna Rossa

La Coppa America ha portato a maturità la navigazione foil su profili in carbonio Persico, l’azienda che ha fornito gli scafi al team italiano, trasferisce la tecnologia su barche a vela e yacht

di Antonio Larizza

default onloading pic

3' di lettura

Archiviate la Prada Cup e la Coppa America, le barche “volanti” puntano la prua verso il mercato.

Per l’Italia la sfida riparte da Nembro, nella fabbrica bergamasca del gruppo Persico che ha costruito i due scafi Luna Rossa AC75, i loro foil - “fogli” di carbonio capaci di sollevare la barca dall’acqua - e i bracci (arm) necessari per muoverli.

Loading...

Un lavoro iniziato tre anni fa e durato 120mila ore per lo scafo e 40mila ore per gli arm e i foil. A portarlo a termine 40 tecnici esperti in nuovi materiali e tecnologie derivate dal settore aerospaziale. Un lavoro pronto per essere trasferito sul mercato.

«Il concetto del foil – spiega Marcello Persico, presidente Persico Marine e vicepresidente Persico Group – ovvero una barca a vela “volante” capace di sollevarsi sull’acqua grazie a speciali profili, è oggi per il mercato della nautica un’onda in piena e noi la stiamo cavalcando».

Nel febbraio del 2020 a Nembro hanno lanciato la barca a vela full foil Persico 69F, sviluppata in parallelo con gli scafi destinati alla Prada Cup e alla Coppa America. Lunga 6 metri e 90 centimetri, è una “piccola” Luna Rossa, di cui conserva, in modo semplificato ma completo, le caratteristiche costruttive, a cominciare dagli arm e dai foil. Costa 160mila euro ed è capace di navigare a 30 nodi fuori dall’acqua. In un anno ne sono state vendute 15 in tutto il mondo: dalla Svizzera all’Olanda, fino a Hong Kong.

«I clienti – spiega il presidente di Persico Marine – sono attratti sia dal livello tecnologico che dal desiderio di simulare un’emozione, emulando “le gesta” dei team di Coppa America. Chi è a bordo – aggiunge – si sente un po’ come se fosse su Luna Rossa. Stiamo democratizzando il mondo del foil».

Novità dell’edizione 2021 della Coppa America, pur non essendo una tecnologia nuova, la navigazione su foil è finita nel mirino dell’industria nautica. «Sta nascendo – spiega Persico – un nuovo modo di navigare: rispetto alla barca a vela tradizionale, il foil permette di godere di maggior confort: la posizione dello scafo risulta raddrizzata, permettendo così di navigare a vela con il confort di una barca a motore».

Innovazioni che hanno già conquistato anche il mercato dei maxi yacht: nei giorni scorsi Persico Marine ha presentato l’F70, lungo 70 piedi, nato dalla matita del designer Shaun Carkeek. Valore commessa: 7 milioni di euro. Un progetto rivoluzionario, capace di unire prestazioni da regata con foil e qualità della vita a bordo tipica di uno yacht.

Anche il settore delle barche a motore non resisterà a lungo al fascino del foil. Nel caso dei motoscafi, il foil offre vantaggi per stabilità e confort di marcia. Volare sull’acqua è comodo e silenzioso. Richiede meno energia. Per questo, il passo del foil verso il settore dei motoscafi con motori ibridi o elettrici sarà altrettanto breve.

Oltre che democratico, l’hi-tech salito a bordo dell’ultima evoluzione di Luna Rossa è anche un laboratorio di economia circolare. «Lo stampo della “barca 2” di Luna Rossa è stato fatto riutilizzando lo stampo della “barca 1”», racconta Persico. La necessità di contenere il budget e la volontà di produrre in modo sostenibile hanno spinto la società bergamasca a sviluppare un processo di riuso degli stampi. «Un’azienda del nostro territorio – racconta Persico – si è specializzata nel recuperare dal vecchio stampo il carbonio, separandolo dalla resina. Il risultato sono fibre corte di carbonio, che possiamo usare per fare nuovi stampi». Gli scarti non cotti del composito vengono invece conferiti a un’altra azienda della filiera, che li utilizza per realizzare protesi sanitarie in carbonio.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti