COCKTAIL

Bartender a casa tua, il libro per gli appassionati dello shaker

di Giambattista Marchetto

default onloading pic


4' di lettura

Un libro dedicato agli appassionati del bere miscelato, a chi da tempo ne coltiva personalmente l'arte, ma anche a chi non ha mai preso uno shaker in mano. Perché “Bartender a casa tua”, lungi dall'esser un banale ricettario per i cocktail fai-da-te, è soprattutto una guida alla conoscenza della mixology e di alcuni piccoli segreti che ne spiegano la magia.

Scritto dal giornalista e grande appassionato Alessandro Ricci, il volume conta 240 pagine è appena arrivato in libreria. Il primo capitolo introduce le grandi famiglie dei cocktail, affronta il problema delle attrezzature necessarie e descrive le tecniche di preparazione, mettendo in guardia il lettore dagli errori più comuni. “Perché preparare un buon cocktail non è difficile (anzi!), ma sbagliarlo è facilissimo”, avverte l'autore.

Segue una parte dedicata ai principali prodotti da tenere in casa, dai distillati ai liquori, fino a vini aromatizzati e ingredienti di contorno. Dopo la sezione legata alle rotte del bere miscelato - che ripercorre a grandi passi la storia delle miscelazione fino alla tendenze odierne - la penna di Ricci accompagna finalmente il lettore/curioso a prendere in mano strumenti e bicchieri. Ecco allora una selezione di 30 cocktail: per ognuno si racconta la genesi storica, si declinano la ricetta classica e quella reinterpretata in chiave moderna dai professionisti italiani del bancone, si suggeriscono i trucchi per prepararlo a casa e i momenti migliori per berlo. E ogni cocktail è illustrato da Luca Tagliafico.

La guida ai produttori italiani e un agile glossario completano il volume.
La ricetta di questo libro? “Un quarto manuale e un quarto ricettario, un quarto di educazione al bere e uno di racconti legati allo spiritoso mondo dei cocktail - dice Alessandro Ricci, che ha sperimentato a casa ogni ricetta presente sul libro - Ci sono i trucchi per allestire un bar a casa, un indispensabile ricettario con i grandi classici e le rivisitazioni dei migliori bartender italiani, e i migliori aneddoti per accompagnarne il servizio. Perché preparare un cocktail è un ottimo pretesto per un momento con se stessi, o con chi si ama”.

DAIQUIRI ALLO ZENZERO

Ricetta di Teo Stafforini

7 cl rum bianco cubano, 2,5 cl succo fresco di lime (o limone), 1,5 cl sciroppo di zucchero allo zenzero*

Guarnizione: fettina di zenzero tagliata per il lungo

* ingredienti per lo sciroppo:400 g di zucchero, 200 ml di acqua, una tazza da cappuccino di zenzero pelato

Versate una parte di acqua in un pentolino e aggiungete due parti di zucchero bianco. Aggiungete lo zenzero pelato e tagliato a fettine durante la preparazione. Riscaldate a fuoco basso (lo sciroppo non deve arrivare ad ebollizione) continuando a mescolare. Lasciate raffreddare e filtrate lo sciroppo, attraverso un colino fine, in una bottiglia. Conservato in frigorifero, dura diverse settimane (al massimo un mese). Versate tutti gli ingredienti in uno shaker con il ghiaccio. Shakerate e filtrate con lo strainer in una coppetta cocktail precedentemente raffreddata. Guarnite con una fetta di zenzero, tagliata per il lungo, a mo' di cucchiaino.

MAI TAI

Ricetta di Victor Bergeron

3 cl rum scuro, 3 cl rum bianco, 3 cl succo fresco di lime, 1,5 cl orange curaçao (o triple sec), 1 cl sciroppo di zucchero, 1 cl orzata, ghiaccio a cubi e ghiaccio tritato

Guarnizione: fettina di lime, rametto di menta, stecchino di frutta

Versate tutti gli ingredienti in uno shaker con il ghiaccio e shakerate vigorosamente. Versate tutto in un highball (ghiaccio compreso) e colmate con ghiaccio tritato. Decorate con una fettina di lime, un rametto di menta e uno stecchino di frutta.

SCORPION (Margarita)

Ricetta di Daniele Dalla Pola

4 cl rum bianco, 2 cl brandy, 2 cl succo fresco di limone, 4 cl succo fresco di arancia, 2 cl orzata , ghiaccio tritato

Versate tutti gli ingredienti in uno shaker con il ghiaccio a cubi e miscelate molto vigorosamente. Versate tutto in un highball e colmate eventualmente con ghiaccio tritato. Guarnite con una gardenia o, nelle occasioni importanti, con un'orchidea.

PALOMA (Margarita)

Ricetta di Dom Costa

5 cl tequila, 12 cl spremuta di pompelmo rosa, 1,5 cl succo fresco di lime, 2 cl sciroppo di agave, 5 cl soda, gazzosa o acqua frizzante, ghiaccio a cubi

In un highball riempito di ghiaccio, versate tutti gli ingredienti, mescolate delicatamente e terminate con la soda. Ancora una veloce mescolata, e potrete gustarvi il drink più consumato in Messico.

MARTINI R&B (RED&BITTER)

Ricetta di Luca Marcellin

7 cl London Dry Gin, 0,5 cl bitter , 8 gocce Angostura, scorzetta di limone

Versate gin, bitter e Angostura nel mixing glass precedentemente raffreddato. Aggiungete il ghiaccio e spruzzate gli oli essenziali di una scorzetta di limone. Mescolate delicatamente fino a raggiungere la diluizione e temperatura perfetta. Filtrate con lo strainer in una coppetta cocktail ghiacciata.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti