il progetto di autoregolamentazione

Basket, Lega Serie A in cerca di stabilità finanziaria

di Emanuele Cuomo


default onloading pic

2' di lettura

L’Assemblea della Lega Basket Serie A ha deliberato all’unanimità l’attuazione del progetto di autoregolamentazione e sostenibilità del movimento professionistico. L’obiettivo della LBA è quello di garantire la stabilità economico-finanziaria sul medio-lungo periodo. Per i vertici della pallacanestro italiana il mondo del professionismo dovrà creare sempre più valore. L’introduzione del concetto di rating punta a sviluppare un sistema premiante, secondo parametri e criteri oggettivi e graduali. Allo stesso tempo si lavorerà al fine di evitare comportamenti distorsivi del principio di equità competitiva.

Per tirare una linea netta di demarcazione col passato, la Lega implementerà una nuova struttura di compliance. Il punto di partenza della Lega, guidata Egidio Bianchi, sarà quello di definire lo scenario attuale, con una fotografia delle 16 società.

Va sottolineato che a novembre la Pallacanestro Cantù è stata messa in vendita a costo zero, dopo che il patron Dmitry Gerasimenko ha dichiarato che la sua azienda Red October Volgograd è stata sottoposta a sequestro. L’imprenditore russo si è detto impossibilitato a garantire la corretta gestione della società lombarda, che ha rischiato di non terminare la stagione di Serie A1 per problemi finanziari. L’estromissione dal torneo è stata evitata anche grazie all’accordo di sponsorizzazione siglato con Acqua San Bernardo. L’azienda del gruppo Montecristo (fatturato di 80 milioni) a partire dal derby di domenica 9 dicembre, contro l’Olimpia Milano, legherà il suo nome a Cantù fino al termine della stagione sportiva 2018-2019.

Dalle linee guida delineate dalla Lega si evince che il progetto non intende creare sovrapposizioni con l’organo tecnico di controllo della Federazione, la Comtec, individuando un percorso condiviso. Il nuovo meccanismo di ripartizione dei diritti televisivi premierà le società più virtuose. Tra i punti qualificanti del progetto troviamo la pianificazione economico-finanziaria, il patrimonio immobiliare e gli investimenti nel settore giovanile. La certificazione dei bilanci verrà effettuata da una società di revisione contabile scelta dalla Lega. Tra le novità c’è la creazione di un fondo di garanzia e solidarietà che sostenga i club in situazioni non prevedibili di crisi.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...