Sport

Basket, Nba: crollano ancora Toronto e Golden State, vincono i Rockets

a cura di Datasport

2' di lettura

Altro ko per Golden State nella notte Nba. Gli Warriors, infatti, vengono battuti in casa 91-110 da Utah. I campioni in carica, falcidiati dalle assenze (out Curry, Durant, Green e Thompson), crollano tra il secondo e terzo quarto (parziali di 25-35 e 18-36) e non riescono più a rimontare. Ottima prestazione di Utah, che manda ben 7 giocatori in doppia cifra (tra i migliori Mitchell con 21 punti e Gobert in doppia doppia con 17 e 15 assist), contro i due di Golden State, Cook e Iguodala. Risultato che permette anche a Houston di blindare il primo posto, visto che i Rockets vincono 118-99 contro Atlanta. Nonostante il secondo tempo sia vinto dagli Hawks, i padroni di casa ipotecano la sfida già dopo i primi 24 minuti, visto che, pur mettendo a referto "solo" 18 punti, James Harden realizza una tripla doppia aggiungendo 15 assist e 10 rimbalzi. Ad Ovest, crollano anche Oklahoma e San Antonio. I Thunder perdono 105-108 in casa contro Portland, trascinato dai soliti McCollum (34 punti) e Lillard (24): stavolta non basta Russell Westbrook, che sfiora nuovamente la tripla doppia (23 punti, 9 assist e 8 rimbalzi). Gli Spurs, invece, perdono 106-103 a Milwaukee: la sfida tra Aldridge e Antetokounmpo, ai numeri, sfavorisce il greco, in doppia doppia con 10 rimbalzi e 25 punti contro i 34 dell'ala grande di San Antonio, ma i Bucks rifilano due parziali di 27-15 e 41-28 nel primo e terzo quarto e si garantiscono la vittoria.   Altra sconfitta anche per Toronto, che perde in casa 117-106 contro i Los Angeles Clippers: Williams, Harris e Harrell finiscono nella top 3 con 26, 20 e 19 punti, mentre nei Raptors deludono Lowry e DeRozan, con il solo Valanciunas a tentare di tenere vivi i suoi. Ne approfittano Boston e Cleveland: i Celtics, ancora senza Irving, battono 104-93 i Kings a Sacramento grazie ai 33 punti di Rozier, LeBron James, con 27 punti, 10 rimbalzi e 8 assist, trascina i Cavs nel 121-114 di Brooklyn contro i Nets, match in cui brilla ancora Kevin Love, 20 punti e 15 rimbalzi. I Knicks vincono 101-97 a Washinton grazie ai 14 punti di Beal, mentre serve l'overtime per decretare la vittoria di Indiana su Miami: Oladipo e Young, rispettivamente 23 e 22 punti, regalano il 113-107 ai Pacers sugli Heat dopo il 96-96 dei tempi regolamentari da montagne russe, con gli ospiti avanti nel primo quarto e che chiudono a +1 all'intervallo e i padroni di casa che sprecano il +8 con cui chiudono il terzo parziale.

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti