Licenze

Bastagli (Lineapiù) accelera sul rilancio in Europa del marchio BcBg

L’imprenditore fiorentino oltre ai tessuti possiede Everlast e Nefe (pelletteria), ora punta a rilanciare il marchio BcBg facendo «capi curati, belli, dal prezzo competitivo»

di Silvia Pieraccini

Alcuni dei 50 capi della collezione donna per la primavera-estate 2022 di BsBg che saranno venduti solo sul web

1' di lettura

Dopo gli Stati Uniti, parte anche in Europa il rilancio del marchio BcBg (Bon chic bon genre) fondato nel 1989 dallo stilista franco-tunisino Max Azria, passato attraverso alterne fortune e dal 2017 nel portafoglio del fondo americano Marquee Brands.

Licenza per Europa, Russia e Turchia

L’operazione è guidata da Alessandro Bastagli, imprenditore fiorentino da 40 anni nel settore moda (possiede i filati Lineapiù, l’abbigliamento A.Moda/Everlast, la pelletteria Nefe), che tramite l’azienda A.Moda, guidata dal figlio Edoardo, ha appena firmato un contratto di licenza produttiva e distributiva per Europa, Russia e Turchia per tutte le categorie di prodotto BcBg, sia della prima linea MaxAzria che della linea Generation.

Loading...

«Vogliamo fare capi curati, belli, dal prezzo competitivo – spiega Bastagli – per far tornare il marchio BcBg a quello che era vent’anni fa, quando conobbi Max Azria e ne rimasi affascinato».

La linea BcBg MaxAzria prodotta in Italia

La collezione primavera-estate 2022 sarà un flash con 50 capi per donna in vendita online; per l’autunno-inverno 2022-2023 i capi saliranno a 150, «con una forte presenza di maglieria», precisa Bastagli che per adesso si concentrerà sulla linea BcBg MaxAzria, prodotta in parte in Italia. La distribuzione avverrà in negozi multibrand, online e nei department store come El Corte Ingles e Rinascente, con cui sono in corso trattative. L’obiettivo è arrivare ad almeno 200 punti vendita entro due anni e tornare ai livelli di fatturato dei tempi d’oro, quando il brand toccava 25-30 milioni in Europa.

«Dal 2023 lavoreremo anche allo sviluppo della collezione Generation», aggiunge l’imprenditore, che ha inoltre intenzione di sviluppare nel tempo le altre categorie di prodotto.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti