ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùListino francoforte

Bayer festeggia in Borsa la nuova intesa su class action glifosato

I titoli del colosso chimico tedesco mettono a segno la migliore performance del Dax30. L'accordo con gli avvocati deve passare ora al vaglio del giudice Usa

di Flavia Carletti

default onloading pic
(Oliver Berg/picture-alliance/dpa/AP Images)

2' di lettura

Bayer festeggia alla Borsa di Francoforte la notizia di aver trovato un secondo accordo sulla querelle legata al glifosato. I titoli del colosso tedesco della chimica salgono di quasi il 5%, mettendo a segno la migliore performance del Dax30. Mercoledì 3 febbraio, Bayer ha comunicato di aver raggiunto una intesa con gli avvocati della class action da 2 miliardi di dollari per un periodo di quattro anni per coprire l'assistenza medica e diagnostica su eventuali ulteriori cause legate al prodotto Roundup e altri a base di glifosato, incriminato per essere la causa del linfoma non Hodgkin.

Questione ereditata con l'acquisizione di Monsanto

Bayer ha ereditato la questione con l'acquisizione di Monsanto nel 2018 e ieri ha annunciato di aver raggiunto un accordo che coprirà le richieste future avanzate da persone a cui è stato diagnosticato un linfoma non Hodgkin e sono state esposte a Roundup prima della diagnosi. L'accordo include anche benefici fino a 200mila dollari per le persone che sono state esposte a Roundup e svilupperanno il cancro in futuro. Roundup è stato messo sul mercato da Monsanto nel 1974 ed è un prodotto diserbante usato dagli agricoltori negli Stati Uniti e in Brasile. Il glifosato potrà restare sul mercato ma verranno date precise indicazioni sulle sue caratteristiche scientifiche. L'accordo potrà essere esteso e deve ricevere l'approvazione del giudice Vince Chhabria della corte distrettuale di San Francisco.

Loading...

Gli analisti aspettano di avere maggiori dettagli sull'intesa

Gli analisti di Deutsche Bank, che su Bayer hanno giudizio "buy" e target a 63 euro, ritengono questo accordo abbastanza simile al primo respinto dal giudice Chhabria, tuttavia, indicano che dalle indicazioni date fin ora dovrebbe superare i rilievi fatti dal giudice. Aspettano però maggiori dettagli sull'intesa, secondo la quale Bayer creerà un comitato di ricerca per valutare se il glifosato è davvero un prodotto cancerogeno.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti