Luoghi

Bebel’s, la tradizione milanese a tavola

1' di lettura

Il soprannome nasce da una certa somiglianza con Jean Paul Belmondo. E il locale a ruota, è diventato Bebel’s. Nel cuore di Milano, alle spalle del Corriere, il ristorante è diventato a poco un punto fermo per giornalisti, artisti, scrittori e tutto il bel mondo milanese.
Trent’anni dopo il locale si rinnova. Nuovi soci, una nuova direttrice di sala (la dinamica Caterina, cui non spiacciono le incursioni tra i fornelli) ma la stessa filosofia: una cucina genuina, menù legato all’approvvigionamento delle migliori materie prime, nessuna strizzatina d’occhio all’innovazione per se stessa.

Aperto tutte le sere e la domenica a pranzo, Bebel’s dopo una ritrutturazione sobria ede elegante si ripropone alla vecchia clientela come ai gourmet attenti ai solidi piatti del passato, che sia il risotto al fondo bruno o la celebre tartare di manzo. In menù anche qualche suggestione ligure (Caterina è di Genova) e una impeccabile e invitante focaccia che accoglie gli ospiti in attesa della lettura delle proposte dalla cucina.

Loading...

La proprietà ha dato carta bianca a Bebel e Caterina (anche la cantina sarà completamente rinnovata) ma uno dei soci, Gabriella Vismara, ha dato la propria impronta al locale. Nei colori e, soprattutto, nella bella scelta di immagini della vecchia Milano che punteggiano le pareti.

Bebel’s, la tradizione milanese a tavola

Bebel’s, la tradizione milanese a tavola

Photogallery8 foto

Visualizza
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti