Viaggio tra le ceneri del rogo che ha devastato la tendopoli di San Ferdinando

6/12i migranti dimenticati di rosarno

Becky Moses bruciava nel sonno

default onloading pic
Credit Francesco Mollo (per gentile concessione)

Becky Moses non è riuscita a mettersi salvo l'altra notte, avvolta dalle fiamme come le palizzate che avevano sorretto fino a quel momento le baracche. Bruciavano i panni, le scodelle, le cassette di arance (solo pezzi di scarto) che qualche bracciante si era guadagnato nei campi. Ora il paesaggio è spettrale. Pozzanghere, cumuli di rifiuti inceneriti e qualche immigrato che torna a vedere. Becky era arrivata a San Ferdinando da pochi giorni. Prima aveva trovato ospitalità a Riace, borgo simbolo dell'accoglienza, modello di integrazione in Europa: un'idea visionaria che ha ridato vita al centro storico spopolato.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...