da parigi

Bel tempo in piazza

Il primo modello della maison francese si chiama Première, ed è nato nel 1987, ispirandosi nella forma alla famosa Place Vendôme di Parigi. Un classico dell’orologeria femminile che si rinnova ogni anno, a volte introducendo movimenti ultra sofisticati e complicazioni

di Paco Guarnaccia

default onloading pic

Il primo modello della maison francese si chiama Première, ed è nato nel 1987, ispirandosi nella forma alla famosa Place Vendôme di Parigi. Un classico dell’orologeria femminile che si rinnova ogni anno, a volte introducendo movimenti ultra sofisticati e complicazioni


3' di lettura

A Parigi, usciti dal civico 31 di Rue Cambon bisogna dirigersi a destra, percorrere 85 metri e girare a sinistra una volta arrivati in Rue Saint-Honoré. Duecento metri dopo, al primo incrocio, ci sono altri 60 metri, pochi passi da fare per trovarsi in una delle piazze più famose del mondo: Place Vendôme. Si tratta di un percorso di poco meno di 350 metri, ma indicativo della vicinanza tra i due luoghi simbolo nella storia della maison Chanel.

A Rue Cambon 31, infatti, si trova quello che un tempo era un hotel ma che dal 1918, dopo che Mademoiselle Coco Chanel lo acquistò, divenne il suo quartier generale: boutique al piano terra, show room al primo piano e l'appartamento privato al secondo. Un palazzo che è ancora il cuore del brand francese. In Place Vendôme, invece, Coco Chanel era solita alloggiare per lunghi periodi al Ritz Hotel. Talmente lunghi che alla fine nel 1937 scelse di sistemarsi definitivamente lì, prendendone in affitto una suite. (Nella foto di apertura, l’ultimo modello della collezione è il Première Rock Pink Blossom con cassa in acciaio, quadrante in madreperla e cinturino in acciaio con inserti in pelle color rosa pastello , 4.550 euro).

Loading...

Movimento meccanico a carica manuale, cassa in oro bianco e lunetta con 104 diamanti taglio brillante e 4 diamanti taglio baguette per il Première Squelette Camélia Scheletrato (140 mila euro)

«Mademoiselle Chanel e Place Vendôme sono strettamente legate. Coco abitava al Ritz, che ora ospita anche una gioielleria. È la vera Parigi e ci sono molte foto che la ritraggono in Place Vendôme. Il mitico Ritz è sempre “il Ritz” ed è parte integrante di Place Vendôme», disse a riguardo il compianto Karl Lagerfeld, per anni leggendario direttore creativo della maison. E infatti, proprio alla particolare forma ottagonale di questa piazza, disegnata nella seconda metà del 1600 dall'architetto parigino Jules Hardouin-Mansart (al cui nome si deve il termine mansarda e al quale Luigi XVI affidò il compito di progettare il Grand Trianon a Versailles), si è ispirato il disegno dell'iconico tappo del N°5, il primo profumo di Chanel introdotto nel 1921 che a sua volta, 66 anni più tardi, ha ispirato anche il primo orologio della storia della maison: il Première.

Il Premieré Tourbillon Volant con cassa in oro bianco e lunetta decorata da rubini e diamanti (245 mila euro)

All'epoca del lancio di questo orologio femminile venne scelta come musa Inès de la Fressange, modella che negli anni 80 era il volto della maison. Nel 1987 il primo Première era un segnatempo femminile con cassa placcata oro, stesso materiale usato anche per il bracciale con l'aggiunta di due fili di pelle intrecciati, il quadrante nero e la corona con una pietra dura dal taglio cabochon incastonata. Con il passare degli anni questo modello è diventato un punto di riferimento dell'orologeria per signora, tanto da meritarsi nel 2012, anno del suo 25° anniversario, anche una speciale e complicata declinazione con un sofisticato tourbillon volante decorato con diamanti e realizzato in modo da ricordare la forma di una camelia, il fiore preferito da mademoiselle. Proprio il Première Tourbillon Volante lo stesso anno vince il premio di “Montre Dame” dell'anno al Grand Prix d'Horlogerie de Genève, l'Oscar dell'orologeria.

Il Premieré Velours con cassa in oro giallo con fondello in titanio. Quadrante tempestato da 116 diamanti (8.500 euro)

Nel 2017 è ecco un'altra evoluzione del Première, questa volta in occasione del suo 30° compleanno: il Première Camélia Scheletrato, un orologio che ospita il secondo movimento meccanico di manifattura della maison, il Calibro 2 a carica manuale, interamente scheletrato con un disegno in cui ritorna una camelia in 3D. Infine (almeno finora) il 2020 si è aperto con il lancio di una versione in edizione limitata di Première Rock (linea che ha la particolarità di presentare un bracciale a catena con pelle intrecciata) con quadrante in madreperla protetto da una cassa in acciaio e cinturino in acciaio con inserti in pelle di colore rosa.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti