Moto

Benelli Trk 502 X, nuovo look per le versione 2020

Aggiornata la tuttoterreno italo-cinese con interventi tecnici ed estetici sono stati dedicati al miglioramento dell'ergonomia, della maneggevolezza e dello stile.

di Gianluigi Guiotto

default onloading pic

Aggiornata la tuttoterreno italo-cinese con interventi tecnici ed estetici sono stati dedicati al miglioramento dell'ergonomia, della maneggevolezza e dello stile.


2' di lettura

Benelli Trk 502 X è nella classifica dei primi 10 modelli di moto più venduti in Italia (a inizio marzo era al settimo posto): per mantenere o migliorare la posizione, la tuttoterreno italo-cinese (dal 2005 il marchio pesarese Benelli è di proprietà della multinazionale Qianjiang Group) si è rifatta il trucco nel model year 2020. Gli interventi tecnici ed estetici sono stati dedicati al miglioramento dell'ergonomia, della maneggevolezza e dello stile.
COSA CAMBIA...

Sono stati completamente riprogettati i blocchetti comandi al manubrio, ora retroilluminati per un più comodo uso notturno, e gli specchietti, rinnovati nel design, così come le manopole. Il manubrio, aggiornato nella forma e nel colore, è ora regolabile per permettere a ogni pilota di adattare la posizione di guida alle proprie quote. Nuova è anche la leva della frizione, sempre regolabile. Completamente riprogettati sono anche i paramani di serie, in alluminio e plastica e personalizzati con il logo della moto, così come il cruscotto, che presenta una grafica più moderna e leggibile in ogni condizione, con nuove colorazioni. La model year ha anche un portapacchi posteriore in lega di alluminio ridisegnato per essere meglio sfruttabile; ci sono anche alcuni nottolini, sempre in alluminio, nella zona della sella (ora più comoda e spaziosa) per permettere di agganciare un cavo elastico o una rete per fissare i bagagli. Le pedane di pilota e passeggero hanno un aspetto più adventure, mentre cambia la colorazione di telaio, motore e forcellone: ora si presentano in nero opaco, e conferiscono un tocco di eleganza in più alla Benelli Trk 502 X.

… E COSA RESTA.

Confermati i punti vincenti della endurona Benelli. In primis, il motore: il bicilindrico in linea, con raffreddamento a liquido e distribuzione doppio asse camme in testa, non è un mostro di potenza ma offre sempre una potenza massima di 47,6 cv a 8500 giri e un picco di coppia di 46 Nm a 6mila giri. La lubrificazione è a carter umido, la frizione multidisco in bagno d'olio, il cambio a 6 velocità con trasmissione finale a catena. Il telaio è sempre tradizionale: un traliccio in tubi con piastre in acciaio. Altra carta vincente della Benelli Trk 502 X sono le sospensioni, abbinate ai bei cerchi a raggi in lega di alluminio da 19” all'anteriore e da 17” al posteriore: la forcella upside-down ha steli da 50 mm con un'escursione di 140 mm mentre il forcellone oscillante monta un monoammortizzatore centrale regolabile nell'idraulica in estensione e compressione e precarico molla (escursione 62 mm). Completa la dotazione off-road il terminale di scarico in posizione rialzata rispetto alla versione stradale, così da poter affrontare senza problemi qualche piccolo torrente. L'impianto frenante vede all'anteriore un doppio disco da 320 mm di diametro, con pinza flottante a due pistoncini mentre al posteriore lavora un disco di 260 mm di diametro. Infine, altre due caratteristiche non mutano con il model year 2020: il serbatoio da 20 litri e il prezzo, che è sempre di 6mila euro.

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...