eventi

Benessere, settore ad alto potenziale - E a Milano va in scena Healthytude

di Marika Gervasio

4' di lettura

Più di 4.200 miliardi di dollari: tanto vale il benessere nel mondo. Un settore in continua crescita come dimostra il +12.8% nel periodo 2015-2017, con un tasso annuo del +6.4% annuo, quasi il doppio rispetto all’incremento economico globale (+3,6%, dati Global Wellness Economy Monitor 2018). In particolare, 3.224 miliardi di dollari riguardano cura della persona, beauty e antiaging (+4.1% anno), alimentazione (+4.1% anno), fitness (+4.8 anno), salute pubblica e medicina (+3.7% anno). La fetta rimanente, 996,2 miliardi, si divide tra turismo del benessere (+6.5% anno), spa (9.8%), terme (4.9%), immobiliare (6.4%) e corporate wellness, ovvero il benessere sul posto di lavoro (+4.8%).

Segmenti, questi ultimi, in cui l'Italia si mostra forte e che rappresentano, a livello mondiale, i driver con il maggior potenziale di sviluppo: si prevede infatti che dal 2017 al 2022 il real estate registrerà un incremento dell'8% (+6,4% nel 2017), il benessere sul posto di lavoro salirà del 6,7% (+4,8% l'anno scorso), il turismo crescerà del 7,5% (+6,5% nel 2017), mentre il business delle Spa, che l'anno scorso ha registrato l'incremento maggiore con un +9,8%, in 5 anni metterà a segno un +6,4% e quello delle terme un +6,5%.

Loading...

Leggi l’articolo sul Global Wellness Summit ospitato da Technogym: Il benessere genera il 5,3% del Pil mondiale: e in Italia è boom per Spa e turismo «wellness»

A Milano, un evento - patrocinata da Assolombarda e promossa da Gruppo San Donato - darà voce a questo settore: si chiama Healthytude e l’appuntamento è dal 16 al 23 giugno nel distretto di Porta Nuova con eventi dedicati, dal fitness con personal trainer e insegnanti di yoga, talk show, la possibilità di effettuare screening gratuiti e consultare nutrizionisti e mental trainer. E poi tanta ricerca scientifica e “gamification” della salute, stand ed esibizioni, aree dedicate ai più piccoli e alle mamme, ma anche alle ultime novità in fatto di bellezza e medicina estetica, psicologia e salute nei luoghi di lavoro.

«I dati economici dei dieci comparti di cui si compone l'economia del wellness a livello globale ci mostrano che sitratta di uno dei settori più in salute, che stanno crescendo più velocemente a livello internazionale e nazionale - commenta Michele Budelli, amministratore delegato di Campus Fandango Club, tra gli organizzatori, insieme a EY, di Healthytude -. L'ambizioso obiettivo di Healthytude è diventare un appuntamento fisso e un punto di riferimento per tutte le persone sensibili al tema del benessere e un momento di confronto per gli addetti ai lavori. Il suo ruolo, quindi, sarà accrescere la consapevolezza di tutti sull'importanza di questi temi nella nostra quotidianit. Il benessere è una scelta di vita, uno stato mentale e noi vogliamo essere i primi promotori di questo stile di vita virtuoso. L'appuntamento è per tutti a partire da domenica 16 giugno e in particolare dal 21 al 23 presso lo spazio polifunzionale del The Mall».

Healthytude, che punta a diventare un appuntamento annuale per il settore, sarà anche un momento di confronto tra istituzioni, aziende e operatori del settore, che il 21 giugno, discuteranno temi cruciali per la crescita del comparto: l'impatto dell'invecchiamento della popolazione sul sistema sanitario ed economico, le nuove opportunità per il mondo farmaceutico, le possibilità generate dalle nuove tecnologie,gli ambiti di convergenza con gli altri comparti e tra pubblico e privato, i modi con cui le aziende possono incidere su cittadini e lavoratori.

«Il benessere - commenta Alberto Girardi, Mediterranean Risk Advisory Leader di EY - è uno dei settori più attrattivi a livello mondiale. In Italia, la cultura della salute e del benessere è in forte sviluppo, con una pluralità di attori coinvolti. Il settore del benessere, che include palestre, Spa, servizi di cura della persona e bellezza oltre che nutrizione e alimentazione, conta decine di migliaia di imprese cresciute considerevolmente negli ultimi anni. Lombardia, Lazio e Veneto sono le regioni con il più alto numero di aziende operanti nel settore .
Vi è, inoltre,un crescente interesse degli italiani verso il wellness. Ben il 55% degli Italiani dichiara di dedicare tempo allo sport e al fitness, il 37% alla cura di sé, e più del 50%dedica molta attenzione all'alimentazione».

E aggiunge: «Guardando al più ampio settore della salute, l'Italia è al 4° posto nel mondo per la qualità del proprio sistema sanitario . Siamo infatti uno dei paesi più sani e longevi a livello globale, con sette italiani su dieci che si dichiarano in buona salute e una speranza di vita alla nascita che sfiora 81 anni per gli uomini e 85 per le donne . Tuttavia il progressivo invecchiamento della popolazione e l'aumento delle malattie croniche porterà ad un aumento della domanda di salute nei prossimi anni.

«Secondo le stime EY , la spesa sanitaria pubblica e privata in Italia, che nel 2017 è stata pari a 154 miliardi di euro, in crescita del 1,3% all'anno dal 2012, nei prossimi anni è prevista crescere del 2,2% all'anno e raggiungere i 180 miliardi nel 2024. Ci si attende, quindi, un fabbisogno finanziario addizionale per la salute degli italiani di circa 26 miliardi di euro, di cui oltre il 60% (16 miliardi di euro) verso il settore ospedaliero privato e assicurativo. Cittadini, operatori privati, assicurazioni e istituzioni devono quindi collaborare per la creazione di un ecosistema salute innovativo e sostenibile, che ponga la persona ed il suo benessere al centro».

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti