opas per il 100% del gruppo spagnolo

Benetton (Atlantia) lancia Opas per 16,3 miliardi su Abertis: nascerebbe l’autostrada più grande del mondo

di Laura Galvagni

(omaggio)

2' di lettura

Arriva l'Opas di Atlantia su Abertis. Al prezzo di 16,5 euro a titolo la holding italiana punta al 100% del gruppo spagnolo per un'operazione che nel complesso vale oltre 16,3 miliardi con un'offerta mista carta e cash. L'obiettivo è creare il più grande polo autostradale al mondo con più di 14 mila chilometri di vie a pedaggio e un ebitda complessivo di 6,6 miliardi.

La proposta contempla un corrispettivo interamente in denaro pari a16,50 euro per ciascuna azione Abertis portata in adesione, ferma restando la possibilità per gli azionisti Abertis di optare, in tutto o in parte, per una «parziale alternativa in azioni».

Loading...
Atlantis/Abertis, parlerà italiano il primo gruppo infrastrutturale al mondo

In particolare, gli azionisti Abertis possono decidere di ottenere un corrispettivo in azioni Atlantia di nuova emissione aventi caratteristiche speciali («Azioni Speciali Atlantia»), sulla base di un rapporto di scambio di 0,697 azioni Atlantia per ogni azione Abertis, determinato in virtù di un valore della holding italiana di 24,20 euro, in linea con il prezzo di borsa alla chiusura del 12 maggio 2017. Il pagamento del corrispettivo in Azioni Speciali Atlantia è soggetto ad una soglia massima di accettazione pari a 230 milioni di azioni Abertis (pari a circa il 23,2% del totale delle azioni oggetto dell'offerta), eventualmente superata la quale sarà effettuato un riparto pro-rata del corrispettivo in azioni, con versamento della rimanente quota in denaro.

Le autostrade Abertis nel mondo, dal Cile all'India

Le autostrade Abertis nel mondo, dal Cile all'India

Photogallery19 foto

Visualizza

Le Azioni Speciali Atlantia offerte in scambio avranno i medesimi diritti economici e amministrativi delle azioni esistenti, salvo le seguenti caratteristiche: non saranno quotate e saranno soggette al vincolo di intrasferibilità fino al 15 febbraio 2019, termine allo scadere del quale saranno convertite automaticamente in azioni ordinarie, sulla base di un rapporto di uno a uno; avranno un diritto di nominare fino a tre amministratori; conseguentemente, il Consiglio di Amministrazione di Atlantia passerà da 15 ad un massimo di ‎18.

L'offerta, che non punta al delisting di Abertis, prevede alcune condizioni sospensive tra le quali la soglia di accettazione in generale di un 50% più un'azione‎ mentre relativamente alla proposta parziale devono essere consegnate almeno 100 milioni di azioni del gruppo iberico pari a poco più del 10% del capitale.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti