Mercato

Beni Stabili, nel trimestre ricavi da locazione di 50 milioni

di Paola Dezza


default onloading pic
Il progetto symbiosi

2' di lettura

Beni Stabili ha chiuso il primo trimestre del 2017 con ricavi lordi di locazione pari a 50,9 milioni di euro (sostanzialmente stabili rispetto ai 49,6 milioni del primo trimestre 2016).
Il tasso di occupazione sul portafoglio complessivo (escludendo gli sviluppi) è aumentato al 95,6% dal 94,3% del 31 marzo 2016 (+1,3%) e dal 95,5% del 31 dicembre 2016.
 La società continua quindi ad accelerare sulla strategia di asset management.

Non solo. Sul fronte vendite sono state realizzate cessioni per un valore di 37,6 milioni di vendite di immobili non-core e 41,6 milioni di accordi preliminari in essere.
Al contempo il gruppo ha fatto acquisizioni per un controvalore di 41,9 milioni di euro. Si tratta dell’acquisizione dell’immobile situato a Milano, in via Principe Amedeo per il quale era già stato firmato l’accordo preliminare nel 2015. Dopo il 31 marzo 2017, Beni Stabili ha acquisito l’immobile di via Marostica a Milano per 24,7 milioni con un rendimento lordo del 6,9%.

La strategia focalizzata sugli uffici core a Milano viene confermata, così come vengono confermati gli obiettivi strategici 2020.
È stato completato al 50% il piano di recupero sugli immobili sfitti, secondo un piano biennale di 72 milioni di capex. “Su questi immobili, dall’inizio dell’anno, sono stati firmati preliminari di locazione per circa 2.200 mq” recita il comunicato.
Sul fronte sviluppo il progetto più importante rimane quello di Symbiosis, dove arriverà Fastweb.
È previsto per giugno, invece, il perfezionamento della transazione relativa alla Sicaf costituita con Crédit Agricole Assurances ed EDF Invest.
Beni Stabili ha conferito alla Sicaf il portafoglio Telecom Italia per un valore totale consolidato di 1,5 miliardi, unitamente al relativo debito del valore nominale (alla data del conferimento) di 0,8 miliardi.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...